Bilancio 2012: il Pri chiede meno tasse e più coraggio

Il partito ritiene che, per far fronte ai disagi della neve, l'impostazione sia stata quella di inasprire la tassazione senza prevedere una razionalizzazione della spesa corrente

Il Pri ritiene che il bilancio 2012 presentato dal sindaco Lucchi possa essere rivisto in un'ottica di “meno tasse, più coraggio”. Il partito ritiene che, per far fronte ai disagi della neve, l'impostazione sia stata quella di inasprire la tassazione senza prevedere una razionalizzazione della spesa corrente. Proprio come liberali e Pdl anche l'edera teme che si venga a creare un “tesoretto” che servirà alla maggioranza in vista delle elezioni amministrative.

In “soldoni” il Pri chiede che parte degli stanziamenti per la riqualificazione di piazza della Libertà venga destinato all'installazione di impianti di video sorveglianza e di abbassare l'aliquota Imu per la seconda casa fino al 9,6. Di conseguenza si alza quella sulla prima abitazione allo 0,5.
Da togliere invece dal piano investimenti, oltre alle spese per Piazza della libertà, l'adeguamento delle sedi di quartiere, la fondazione per la città e l'adeguamento del palazzo comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • Nella disco scoppia la rissa, il locale stoppa la serata: "Coinvolte anche due ragazze"

  • Divora con tranquillità 385 cappelletti e batte il record: "Il segreto? Un giro in bici"

Torna su
CesenaToday è in caricamento