Bilancio 2012: il Pri chiede meno tasse e più coraggio

Il partito ritiene che, per far fronte ai disagi della neve, l'impostazione sia stata quella di inasprire la tassazione senza prevedere una razionalizzazione della spesa corrente

Il Pri ritiene che il bilancio 2012 presentato dal sindaco Lucchi possa essere rivisto in un'ottica di “meno tasse, più coraggio”. Il partito ritiene che, per far fronte ai disagi della neve, l'impostazione sia stata quella di inasprire la tassazione senza prevedere una razionalizzazione della spesa corrente. Proprio come liberali e Pdl anche l'edera teme che si venga a creare un “tesoretto” che servirà alla maggioranza in vista delle elezioni amministrative.

In “soldoni” il Pri chiede che parte degli stanziamenti per la riqualificazione di piazza della Libertà venga destinato all'installazione di impianti di video sorveglianza e di abbassare l'aliquota Imu per la seconda casa fino al 9,6. Di conseguenza si alza quella sulla prima abitazione allo 0,5.
Da togliere invece dal piano investimenti, oltre alle spese per Piazza della libertà, l'adeguamento delle sedi di quartiere, la fondazione per la città e l'adeguamento del palazzo comunale.

Potrebbe interessarti

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Congelare correttamente gli alimenti: buone pratiche per difendere la salute

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

  • Home staging: come vendere casa in fretta, con un piccolo investimento

I più letti della settimana

  • Trema la terra: scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

  • Ennesima sciagura stradale: giovane scooterista perde la vita nello scontro con un furgone

  • Annullato il concerto di Cristiano De Andrè: "Possibile il rimborso per i residenti"

  • Auto vola fuori strada, anziana portata in ospedale in condizioni disperate

Torna su
CesenaToday è in caricamento