Caso Garbuglia, la Lega vuole le dimissioni del sindaco: parte la raccolta firme

Non si placa il caso che vede protagonista il sindaco di San Mauro, dopo gli insulti social a Berlusconi e Salvini

Non accenna a placarsi il caso Garbuglia. Le parole del sindaco di San Mauro: "Meglio un puttan.. che un ladro razzista" riferite a Berlusconi e Salvini, continuano a far discutere. Giovedì la risposta via twitter di Salvini non si è fatta attendere. Intanto la Lega di San Mauro ha annunciato una raccolta firme per far dimettere Luciana Garbuglia, appena riconfermata alle urne dai sammauresi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sabato dalle 8:30 alle 12:30 ci sarà un gazebo della Lega in piazza Mazzini per raccogliere le firme, e chiedere poi in consiglio comunale che Luciana Garbuglia si dimetta. Nicola Ravagli, presidente della Lega di San Mauro ha ricalcato le parole del segretario della Lega Romagna e sottosegretario alla giustizia Morrone, parlando di "parole da cui traspare odio verso l'avversario", che escono al di fuori della dialettica politica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Incornato da un toro, anziano soccorso con l'elicottero del 118 e in gravi condizioni

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento