Bagno di Romagna, "sindaco civico renziano": Camagni porta il caso in consiglio comunale

Afferma Camagni: "Anche il sindaco può cambiare idea e magari chiedere anche la tessera del Pd ma il suo ruolo pubblico impone che ciò avvenga nella chiarezza, in trasparenza"

Il consigliere comunale Giacomo David Camagni ha presentato un'interrogazione comunale per chiedere "un chiarimento politico" in consiglio comunale in merito alla partecipazione del sindaco Marco Baccini a sostegno di Matteo Renzi nelle locali primarie del Pd. "Promuovere gli appuntamenti del Comitato pro-Renzi chiedendo ai cittadini di partecipare alle primarie di un partito all’opposizione in Consiglio comunale non è cosa che capita di vedere tutti i giorni tanto più che, a quanto pare, anche il sindaco per votare il 30 aprile dovrà formalmente dichiarare “di riconoscersi nella proposta politica del partito e di sostenerlo alle elezioni”", afferma Camagni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per un sindaco “civico e trasversale” che nei primi mesi del proprio mandato ha pubblicamente bollato come “traditori” i rappresentanti del Pd, si tratta di un notevole cambiamento che occorre spiegare, motivare adeguatamente ai cittadini e agli elettori di “Visione Comune” spronati ora a votare per il Pd Renziano - prosegue Camagni -. Anche il sindaco può cambiare idea e magari chiedere anche la tessera del Pd ma il suo ruolo pubblico impone che ciò avvenga nella chiarezza, in trasparenza. Ritengo quindi necessario chiarire ufficialmente in Consiglio comunale la portata, le implicazioni e gli obiettivi di una simile metamorfosi e specialmente ascoltare le dichiarazioni dei consiglieri di “Visione Comune” in merito alla posizione assunta dal sindaco: si tratta di un atto dovuto ai cittadini in nome proprio di quella trasparenza tanto esaltata quanto spesso disattesa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Eccesso di movida in centro, un weekend di segnalazioni: "Così perdiamo tutti"

  • Gozzoli: "Troppi assembramenti, penso di stoppare il take away. Notte Rosa? Sarà rivoluzionata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento