Ambiente, Bertani (M5S): "Stop alle stoviglie di plastica nelle sagre e nelle feste di paese"

“In molte città dell’Emilia-Romagna già oggi le stoviglie di plastica sono bandite dalle mense scolastiche, con risultati più che incoraggianti"

Andrea Bertani, capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, ha presentato una risoluzione alla giunta per chiedere un impegno per diminuire l’utilizzo di plastica e stoviglie “usa e getta”.

"Continuare con il contrasto all’utilizzo delle stoviglie “usa e getta” nelle mense scolastiche, incentivare questa buona pratica anche in occasione di sagre e feste di paese dove oggi bicchieri, posate e piatti di plastica sono ancora i più utilizzati". Sono queste le richieste di Andrea Bertani, contenute in una risoluzione presentata alla giunta sul tema della limitazione della produzione dei rifiuti, in particolare delle stoviglie monouso.

“In molte città dell’Emilia-Romagna già oggi le stoviglie di plastica sono bandite dalle mense scolastiche, con risultati più che incoraggianti – spiega Andrea Bertani - Con uno sforzo adeguato non sarebbe difficile arrivare in un tempo stimabile in un paio d’anni all’obiettivo del 100% di mense scolastiche senza usa e getta. Ben più complessa, invece, è la situazione che riguarda migliaia di feste, sagre e feste all’aperto (che Legambiente stima in 2 mila eventi ogni anno nella nostra regione) dove le stoviglie usa e getta sono ancora molto utilizzate. Si tratta di milioni di coperti all’anno che producono un’infinità di plastica”.

Nella sua risoluzione il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle , in ogni caso, cita esempi virtuosi di iniziative che sono focalizzate a diminuire l’utilizzo di plastica: “Romagna plastic free 2023” da un’idea del comitato Basta Plastica in Mare con la collaborazione di Romagna Acque e Centro Ricerche Marine di Cesenatico, oppure il progetto Fishing for Litter – “In rete contro un mare di plastica” e alla decisione, di questi giorni, della Regione Emilia-Romagna per cui i pescatori potranno raccogliere i rifiuti in Adriatico senza pagare la corrispondente tariffa di servizio portuale". Per questo Andrea Bertani chiede alla Giunta di proseguire nell’azione di contrasto alla produzione di rifiuti prodotti, in particolare, da stoviglie “usa e getta” sia nell’ambito delle mense scolastiche che nelle aziende sanitarie e ospedaliere del territorio regionale e mettendo in campo una serie di azioni coordinate che modifichino, radicalmente, in tempi certi l’attuale massiccio uso di stoviglie ‘di plastica nell’ambito delle sagre o feste di paese che si svolgono ogni anno su tutto il territorio regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento