Un'altra domenica "da lupi", la Protezione Civile dirama l'allerta "arancione"

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha driamato un'allerta "arancione" per criticità idraulica, idrogeologica, temporali e vento, gialla per stato del mare

E' in arrivo un'altra domenica condizionata dal maltempo. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha driamato un'allerta "arancione" per criticità idraulica, idrogeologica, temporali e vento, gialla per stato del mare. Il servizio meteorologico dell'Arpae prevede "sul settore centro-orientale cielo molto nuvoloso o coperto per l'intera giornata con precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale, più intense a ridosso delle aree appenniniche dove potranno assumere carattere nevoso a partire dai 1300-1500 metri". Le temperature sono attese in sensibile diminuzione specie sul settore centro-orientale. Al primo mattino valori minimi attorno a 10/11°C sulla pianura, qualche grado in più sulla fascia costiera; massime comprese tra 15 e 16 gradi. I venti soffierando moderati dai quadranti settentrionali. Mare è atteso molto mosso, agitato al largo.

Illustra l'avviso: "Dalle prime ore della giornata di domenica la discesa di una saccatura sulla Penisola Italiana, e la successiva formazione di un minimo depressionario al suolo, porterà un deciso peggioramento delle condizioni meteorologiche". In particolare, si legge nell'informativa, "si prevede su tutto il territorio regionale un aumento dell'instabilità atmosferica, associata a fenomeni temporaleschi diffusi e in intensificazione sul settore orientale nella seconda parte della giornata. Si prevede anche un aumento della ventilazione sul crinale appenninico e sul settore costiero che, congiuntamente alle raffiche associate ai fenomeni temporaleschi, potrebbe superare nel pomeriggio/sera la soglia di 40 nodi (valore 8 della scala Beaufort). Intensificazione anche del moto ondoso nella seconda parte della giornata, con altezza dell'onda prevista superiore a 2,5 metri".

I servizi comunali sono già allertati per entrare immediatamente in azione in caso di necessità: sorvegliati speciali i corsi d’acqua e il rischio di frane nelle zone collinari. Prima dell’arrivo della perturbazione, ai cittadini si raccomanda "di verificare che i pozzetti e i tombini delle loro abitazioni siano liberi, in modo da favorire il deflusso dell’acqua, di fissare eventuali strutture e oggetti posti all’aperto che possano essere danneggiate, di seguire  le raccomandazioni stilate dalla Protezione Civile, che possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/. Durante l’ondata di maltempo si consiglia di tenersi aggiornati sull’evoluzione della situazione attraverso i media, oltre che sul sito della Protezione Civile, e di limitare gli spostamenti in auto, soprattutto nei sottopassi e nelle strade soggette ad allagamento o già inondate".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

  • Le temperature calano a picco: in arrivo vento e temporali: l'allerta meteo

Torna su
CesenaToday è in caricamento