Il weekend "libidinoso" cesenate a rischio maltempo: le previsioni meteo

La risalita di un vortice depressionario, quello che in queste ore sta flagellando il sud Italia con intensi nubifragi, determinerà un peggioramento delle condizioni atmosferiche

Nel fine settimana "libidinoso", con tantissimi eventi in programma nel Cesenate, incombe il rischio maltempo. La risalita di un vortice depressionario, quello che in queste ore sta flagellando il sud Italia con intensi nubifragi (colpite in particolar modo Puglia, Sicilia e Calabria), determinerà un peggioramento delle condizioni atmosferiche. Sabato sarà una giornata con l'ombrello a portata di mano. Il servizio meteorologico dell'Arpae prevede "al mattino nuvolosità irregolare, associata a piogge deboli e intermittenti sul settore centro-orientale del territorio regionale; intensificazione ed estensione delle piogge durante le ore pomeridiane, che potranno localmente divenire a carattere temporalesco nelle ore serali e notturne".

Sul forlivese sono attesi tra i 5 ed i 12 millimetri di pioggia. Anche domenica mattina si attende "nuvolosità compatta, associata a piogge e temporali, più probabili sul settore costiero. Nel pomeriggio esaurimento delle precipitazioni e tendenza a graduali e ampie schiarite a partire dal settore occidentale". Sono attesi tra i 2 ed i 6 millimetri di pioggia. Le temperature minime oscilleranno intorno ai 15°C, mentre le massime stazioneranno tra 16 e 20°C. Anche la prossima settimana sarà condizionata dall'instabilità. Spiega Arpae nel bollettino diramato venerdì mattina: "Il persistere di una circolazione ciclonica sul bacino del Mar Mediterraneo mantiene condizioni di tempo debolmente instabile. Successivamente l'ingresso di una profonda saccatura atlantica porterà invece a un'intensificazione delle precipitazioni sul territorio regionale".

Il bilancio di settembre

Intanto Pierluigi Randi, tecnico meteorologo di Emilia Romagna Meteo, traccia un bilancio del mese di settembre: "E' stato un mese caldo, il sesto consecutivo in questo 2018 (a partire da aprile) con anomalie termiche positive superiori al grado (in confronto al periodo di riferimento 1971-2000). L’anomalia di temperatura media sul territorio romagnolo è stata di +1,4°C che colloca settembre 2018 all'ottavo posto nel ranking dei più caldi dal 1950". E' stato anche un mese poco piovoso, con un -33% circa delle precipitazioni sulla medesima norma climatica e su base “regionale”. Tuttavia, ricorda Randi, non sono mancati gli eventi severi, con precipitazioni superiori ai 50 millimetri in circa un'ora, come il temporale che ha attraversato la Romagna il 7 settembre scorso: "Pertanto poche giornate piovose (tra 4 e 5 sulla Romagna nell'intero mese), ma con episodi sovente severi, il che non è una novità nell'attuale contesto climatico".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

  • Le temperature calano a picco: in arrivo vento e temporali: l'allerta meteo

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

Torna su
CesenaToday è in caricamento