Meteo, maltempo in arrivo: scatta l'allerta "arancione" per vento

La fase perturbata, attesa venerdì, sarà preceduta da un'intensificazione della ventilazione

La fase di staticità atmosferica ha le ore contate. Il dominio anticiclonico cederà sotto gli effetti di una saccatura dal Nord Europa, che determinerà un peggioramento delle condizioni meteorologiche con piogge in pianura e nevicate sui rilievi. La fase perturbata, attesa venerdì, sarà preceduta da un'intensificazione della ventilazione. Per questo motivo la Protezione Civile ha diramato un'allerta per vento per la giornata di giovedì, arancione per la fascia pianeggiante e collinare, e gialla per quella montana.

"L'approssimarsi di una perturbazione determineraà l'afflusso di intense correnti sud occidentali con ventilazione in forte
intensificazione e precipitazioni diffuse sull'intero territorio regionale - viene illustrato nell'allerta -. Sono previsti venti di Burrasca moderata (62-74 km/h) sulle sottozone di crinale appenninico e sulle sottozone collinari centro-orientali". Giovedì sera sono attese deboli precipitazioni sul territorio romagnolo, in attesa di un'intensificazione prevista per venerdì.

Venerdì, infatti, si prevedono precipitazioni deboli -moderate durante la mattinata sul settore centro-orientale, con la trasformazione in neve sui rilievi in serata. I fiocchi sono attesi al di sopra dei 500 metri. Le temperature tenderanno a diminuire, specie nei valori massimi. Successivamente, informa l'Arpae, il passaggio di un'onda di bassa pressione manterrà condizioni di tempo instabile.

Alcune delle indicazioni fornite

Ai cittadini si raccomanda di fissare eventuali strutture e oggetti posti all’aperto che rischiano di essere trasportati dalle raffiche (vasi ed altri oggetti su davanzali o balconi, antenne o coperture/rivestimenti di tetti sistemati in modo precario), e di seguire le raccomandazioni stilate dalla Protezione Civile, che possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo: https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/cosa-fare-in-caso-di-vento-e-trombe-d-aria.

A chi venisse sorpreso fuori casa si raccomanda di allontanarsi da aree verdi, strade alberate e da tutte le strutture all’aperto, come tensostrutture, impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali, pubblicitarie. Per chi si trova in auto, il consiglio è di fermarsi o comunque di moderare la velocità, e di prestare particolare attenzione sui viadotti e all’uscita dalle gallerie, soprattutto se si guidano furgoni, mezzi telonati, autocaravan o roulotte. All’intero di un edificio si consiglia di stare lontano da finestre e vetrate, di non rifugiarsi in mansarda (perché il tetto può essere divelto dalla furia del vento) ma piuttosto fermarsi ai piani più bassi. E' opportuno anche staccare luce e gas per evitare cortocircuiti e perdite di gas, per i danni provocati dal vento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta mentre passeggia col figlio a bordo strada: muore una donna

  • La storia e i ricordi per i 50 anni di Amadori, maxi festa con 5mila dipendenti da tutta Italia

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Dopo decenni da dipendente Ombretta si mette in proprio, ecco "La Sarta"

Torna su
CesenaToday è in caricamento