Caldo anomalo, è colpa del Garbino, allerta meteo per le raffiche di vento

Si sono attivati già nella prima mattinata di martedì venti di caduta dall'Appennino, che hanno spinto le temperature oltre i 17°C in pianura.

L'atteso Garbino ha spazzato via nebbie ed inquinanti. E' in atto in questo ore un cambio di circolazione atmosferica per effetto di una discesa di aria fredda che investirà prevalentemente la dorsale adriatica centro-meridionale. Si sono attivati già nella prima mattinata di martedì venti di caduta dall'Appennino, che hanno spinto le temperature oltre i 17°C in pianura. Al Passo della Calla, a 1296 metri d'altezza, con la raffica più intensa è stata di 80.5 (dati amatoriali Asmer, Emilia Romagna Meteo), mentre a Cesena la centralina dell'Arpae ha registrato una raffica di 81 chilometri orari. I Vigili del Fuoco sono stati impegnati in diversi interventi nella zona di Bagno di Romagna, Roncofreddo, Borghi e Cesena per la messa in sicurezza di rami pericolanti o spezzati. La ventilazione rimarrà sostenuta anche mercoledì, con rotazione dai quadranti nord-occidentali. Questo favorirà un sensibile abbassamento delle temperature, che rimarranno ancora oltre la media, oscillando tra 10 e 13°C.

Allerta sulla fascia costiera

Dal Garbino alle raffiche di Bora. Anche quella di mercoledì sarà una giornata particolarmente ventosa. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta "gialla" per vento per la fascia costiera. Mercoledì, viene specificato, "correnti nord orientali, legate al passaggio di una saccatura atlantica, determineranno venti forti sul mare e sulla costa dove si raggiungeranno intensità pari o superiori a 62 km/h (raffiche fino a 80 km/h.) La ventilazione sarà più intensa sulla costa della Romagna. Il mare sarà molto mosso o agitato nella seconda parte della giornata con altezza d'onda superiore a 2,5 metri e direzione d'onda da nord-est nella costa romagnola". La tendenza è per un'attenuazione dei fenomeni. Si annunciano giornate soleggiate, con temperature in flessione.

Venerdì, annuncia il servizio meteorologico dell'Arpae, "la presenza di un promontorio anticiclonico garantirà prevalenti condizioni di cielo sereno, con temperature in ulteriore lieve calo e prossime alla norma, conseguenza dell'avvezione di aria temporaneamente più fredda dei giorni precedenti. Da sabato un graduale cedimento del campo di alta pressione ed il conseguente arrivo di aria più mite ed umida da ovest, favorirà un progressivo aumento della nuvolosità, con qualche precipitazione attesa sulle aree del crinale appenninico per lunedì. Le temperature saranno in progressivo aumento fino a portarsi nuovamente su valori sensibilmente superiori alla norma sui rilievi, mentre sulle aree pianeggianti le inversioni termiche e qualche nebbia manterranno le temperature su valori più consoni alla prima decade di febbraio. Il vento da sud-ovest subirà una progressiva intensificazione sulla dorsale appenninica a partire dalla giornata di domenica, lunedì potrebbe interessare anche la Romagna, determinando un sensibile aumento della temperatura anche su questa porzione di pianura".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

Torna su
CesenaToday è in caricamento