"Natale in jazz": torna il galà natalizio dei Club Service di Cesena per l'Irst

  • Dove
    Teatro Bonci
    Piazza Mario Guidazzi
  • Quando
    Dal 04/12/2017 al 04/12/2017
    21
  • Prezzo
    20 euro palchi di III ordine, 15 euro per i palchi di IV ordine e 10 euro per loggione
  • Altre Informazioni

Si rinnova il tradizionale appuntamento con il Galà natalizio organizzato dai Clubs service di Cesena. Lunedì alle 21 il Teatro "Bonci" ospiterà la settima edizione dell’evento organizzato da Lions Club Cesena, Rotary Club Cesena, Rotaract Club Cesena, Panathlon Club Cesena, Round Table 3 Cesena, Agorà Cesena, Ladies’ Circle Cesena e Fidapa per inaugurare il periodo festivo e raccogliere fondi a favore della ricerca contro i tumori dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (Irst) Irccs.

"Quest'anno -  illustra il maestro Giorgio Babbini, Presidente del Rotary Cesena - per la prima volta sul palco avremo uno splendido concerto jazz. La volontà è stata, infatti, quella di fare alcuni doverosi tributi, il primo a un grande artista e maestro, Marco Tamburini che fu, tra l'altro, docente di uno dei giovani jazzisti che si esibiranno; il secondo, al jazz stesso: un genere musicale che, nel suo essere musica d'incontro, più di ogni altro ha lasciato la sua impronta sul '900."

Come sottolineato anche da Fabiola Casadei, presentatrice della serata, il concerto offrirà non solo pezzi “standard” ma anche brani inediti, suonati con i più differenti strumenti". "Siamo certi che anche quest'anno -  aggiunge Carlo Fiumana,  vice-presidente del Panathlon Cesena  - la risposta sarà alta, così come negli scorsi anni. Un risultato che arricchirà quanto è già di per sé bello: 8 clubs service riuniti per una buona causa. Spero che questo sia poi d'auspicio per altre iniziative condivise".

Special guest della serata sarà uno dei maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea, Max Ionata che si esibirà insieme al gruppo di giovani talentuosi “We are closed quartet” formato da Alberto Paggin (contrabbasso), Giovanni Bertelli (chitarra ed effetti), Lorenzo Bonucci (batteria ed electronics) e Pasquale Paterra (tromba, filicorno ed electronics). Pluripremiato e con all’attivo esperienze nazionali e internazionali, Ionata ha suonato accanto ad artisti del calibro di Robin Eubanks, Reuben Rogers, Clarence Penn, Lenny White, Billy Hart, Alvin Queen, Joe Locke, Dino Piana, Roberto Gatto, Dado Moroni, Stefano Di Battista, Giovanni Tommaso, Fabrizio Bosso, Enrico Pierannunzi e ancora Gege Telesforo, Mario Biondi, Ornella Vanoni, Vinicio Capossella, Renzo Arbore, Sergio Cammariere e Violante Placido.

Sul palco cesenate con Ionata, un quartetto di giovani musicisti, ciascuno con già un rilevante percorso artistico alle spalle, nato a seguito di una condivisa esperienza al Conservatorio F. Venezze di Rovigo e tramutato in un vero e proprio progetto, “We are closed quartet”, che ha già portato i quattro jazzisti a solcare numerosi palchi italiani ed esteri e ad essere apprezzati dalla critica. Come di consueto, il ricavato dello spettacolo andrà a sostenere un progetto di ricerca dell’Istituto Tumori della Romagna. In particolare, quest’anno i fondi raccolti saranno destinati ad uno studio contro il glioblastoma condotto dal Centro di Osteoncologia, Tumori rari e Testa Collo Irst Irccs diretto da Toni Ibrahim in collaborazione con l’Unità Operativa di Neurochirurgia dell’Ausl della Romagna sede Cesena diretta da Luigino Tosatto.

"Nel 2017 - spiega Tosatto - abbiamo effettuato, solo nella sede di Cesena, circa 1.400 interventi che interessano il sistema nervoso centrale e periferico e quasi la metà sono di patologia oncologica e vascolare; di questi,  una quota di 60/70 casi all’anno purtroppo sono glioblastomi, una terribile malattia che rappresenta la forma più aggressiva e comune del glioma; quest’ultimo è un tumore primitivo del cervello che interessa le cellule della glia che costituiscono l’impalcatura delle cellule neuronali, ovvero quelle più funzionali della massa cerebrale e le più frequentemente esposte a processi degenerativi. Il glioblastoma costituisce circa il 50% delle forme tumorali gliali, con un’incidenza che interessa la fascia d’età tra i 60 e i 70 anni ma che oggi sta colpendo persone sempre più giovani. Grazie a innovative tecnologie e ad attività di diagnosi sempre più evolute, nel giro di pochissimi anni, siamo riusciti quasi a raddoppiare la sopravvivenza media a questa difficilissima malattia portandola fino a 16/22 mesi, pari a quasi il 40% dei pazienti in vita dopo 2 anni dalla scoperta e trattamento. Ma non basta, ovviamente. Per conquistare tempo, mesi di vita, è fondamentale la ricerca. In questo senso, in Romagna, abbiamo la fortuna di poter lavorare con un Irccs come IRST e professionisti di grande valore."       

Il progetto si propone di metter a punto diverse strategie tramite analisi del sangue e del liquido rachido-spinale, per l’identificazione, in pazienti affetti da glioblastoma, di indicatori prognostici e predittivi in grado di indicare la presenza, l’aggressività e la risposta alle terapie. Per la lotta a questo tipo di neoplasie ogni piccolo passo nella comprensione e nel suo contrasto più efficace, rappresenterebbe un grande successo. “Grazie alla collaborazione con l'Unità di Neurochirurgia diretta da Tosatto - illustra il Ibrahim - potremmo replicare in laboratorio quanto avviene a livello cerebrale. Durante gli interventi saranno, infatti, compiuti alcuni prelievi di liquidi e tessuti. Gli stessi saranno portati in Irst, coltivati ed analizzati geneticamente per tentare di scoprire quali siano i meccanismi che li rendono capaci di modificare l'ambiente a loro circostante; un'abilità che porta a "nascondersi" e ad annullare le terapie messe in campo. Decifrare i messaggi che il glioblastoma manda alle altre cellule ci permetterebbe di sviluppare sistemi di diagnosi precoce tramite semplici prelievi spinali o di sangue, comprendere in tempo reale la risposta alle terapie e, in ultimo, identificare dei target terapeutici da colpire attraverso nanotecnologie aiutandoci così a sconfiggere questa neoplasia."   

"Vorrei sottolineare quanto questo evento, ormai consolidato negli anni, sia la dimostrazione che spesso le cose, se messe in rete con il giusto spirito, possano funzionare – conclude il sindaco Paolo Lucchi - . Da un lato la profonda collaborazione tra l’Ausl della Romagna e l’Irst e dall’altro lato la sinergia tra i nostri Clubs Service, sono la dimostrazione di quanto possa esistere una rete virtuosa, che funziona e che permetta di raggiungere dei risultati assolutamente ambiziosi a disposizione della nostra comunità.  Abbiamo la consapevolezza di essere nelle mani di persone serie, con grandi competenze e professionalità , un esempio a livello nazionale e  fortunatamente i Clubs Service hanno percepito al  meglio questa grande qualità di lavoro e, con profondo impegno, riescono ogni anno a confermare serate come queste che ci rendono orgogliosi”.

Sarà possibile acquistare i biglietti direttamente la sera dello spettacolo nella biglietteria del Teatro o – è consigliabile – nei giorni precedenti in prevendita (apertura Biglietteria Teatro “Bonci”, piazza Guidazzi, dal martedì al sabato ore 10-12:30 e ore 16:30-19,00; per informazioni tel. 0547/355959). Il costo del biglietto è di 25 euro per platea e palchi di I e II ordine, 20 euro palchi di III ordine, 15 euro per i palchi di IV ordine e 10 euro per loggione (questi ultimi non in prevendita).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Patti Smith torna in Romagna con un nuovo concerto

    • 29 luglio 2020
    • piazza Matteotti
  • Levante in concerto al Sogliano summer festival

    • 17 luglio 2020
    • piazza Matteotti
  • Niccolò Fabi passa da Cesena con il tour "Tradizione e Tradimento"

    • 25 luglio 2020
    • Rocca Malatestiana

I più visti

  • Patti Smith torna in Romagna con un nuovo concerto

    • 29 luglio 2020
    • piazza Matteotti
  • Tra mercatini, stuzzicherie, musica e workshop torna "Lallapalooza"

    • solo oggi
    • Gratis
    • 10 luglio 2020
    • Vena Mazzarini
  • Levante in concerto al Sogliano summer festival

    • 17 luglio 2020
    • piazza Matteotti
  • Niccolò Fabi passa da Cesena con il tour "Tradizione e Tradimento"

    • 25 luglio 2020
    • Rocca Malatestiana
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento