"Musica Antiquaria", l'antiquariato musicale arriva a Cesena Fiera

L'Italia è la patria della lirica, della musica classica e degli strumenti musicali. Ad oggi, però, nessun evento è stato dedicato all’universo dell’antiquariato musicale. Una prima italiana viene proposta a Cesena Fiera, che sabato 18 e domenica 19 marzo ospita la prima edizione di Musica Antiquaria”.

L’iniziativa, organizzata da Blu Nautilus, è l’unica in Italia nel suo genere e si caratterizza per l’impostazione “scientifica”, con un’attenta selezione degli espositori coinvolti e degli oggetti messi in mostra. Protagonisti sono collezionisti privati, scuole di liuteria, commercianti di alta liuteria, liutai restauratori, artigiani che ricostruiscono strumenti per la musica antica, librerie e fondi musicali.

Oltre a quelli presentati da commercianti e liutai specializzati, gli strumenti protagonisti della fiera provengono da importanti collezioni storiche, come quelle di Artemio Versari e Stefano Malusi per i cordofoni, quella di Francesco Carreras per gli aerofoni, quella di Deano Pantoli per i grammofoni, le fisarmoniche di Alberto Giorgi, i clarinetti di Gino Partisani e gli strumenti musicali meccanici del Museo Musicalia.

Un’occasione di grande interesse nell’ambito specifico della cultura musicale e organologica locale, regionale e nazionale. L'evento darà inoltre la possibilità ai musicisti di provare a cimentarsi con preziosi strumenti d’epoca messi a disposizione dagli espositori: Giordano Ceccotti con i suoi strumenti medievali, Alberto Ponchio con i suoi oboi, Walter Rizzo e Peter Rabansen con le loro raffinate cornamuse francesi, le ceccole polifoniche e le bombarde di diverse tonalità.