←Tutti gli eventi

"Con l’anima del Clown", l’arte di Fioravanti a Cesenatico

Redazione 25 giugno 2012

Presso Casa Moretti Dal 29/06/2012 Al 29/06/2012

Si inaugura venerdì 29 giugno, dalle ore 17.30, l’omaggio che la città di Cesenatico tributerà questa estate ad uno dei grandi artisti della nostra terra: il maestro ILARIO FIORAVANTI. La città ricorderà infatti lo straordinario lavoro dell’artista cesenate con una iniziativa dal titolo Con l’anima del Clown, che riunisce una mostra a Casa Moretti dedicata al tema del Circo, e l’edizione annuale delle tende al mare realizzate dalla Bottega Pascucci di Gambettola seguendo i bozzetti di Fioravanti.
 
La mostra allestita a Casa Moretti, in collaborazione con la Fondazione “Tito Balestra” di Longiano e la Casa dell’Upupa di Sorrivoli, presenterà alcune grandi opere scultoree, accanto ad una moltitudine di clown e terrecotte più piccole, accompagnate da acquerelli e incisioni di tema circense. Ilario Fioravanti ha lavorato per lungo tempo sul tema del circo, descrivendo quel mondo magico, rutilante e malinconico, gioioso e lirico, da sempre caro all’immaginario degli artisti. Il circo di Fioravanti è fatto della curiosa esplorazione di un mondo fantastico popolato da personaggi alonati di mistero, animali silenziosi e mansueti, donne polpose di felliniana memoria, giocolieri e acrobati di cui si intravede tutta la profonda umanità. E del resto, per Fioravanti: «iI circo è la vita che è gioia e sofferenza. È sofferenza per dare gioia, per andare avanti. Il vivere è questo, ecco il rapporto del circo con Ridi pagliaccio ridie magari dentro la risata c’è un singulto, un pianto e questo sentimento io l’ho provato sempre [...] e ultimamente faccio anche le coppie dei pagliacci poiché la loro tristezza se la risolvono appoggiandosi l’uno all’altro. Il circo ti mette una grande malinconia ».
 
Sulla spiaggia libera antistante a Piazza Andrea Costa di Cesenatico nello stesso giorno si apre la XV edizione delle Tende al mare, che hanno per titolo Con l’anima del Clown e vedono confermata l’opera della Bottega di tele stampate di Riccardo Pascucci, sulla base di un lavoro comune iniziato con Ilario Fioravanti e di suoi bozzetti realizzati per l’occasione. L’originale esposizione di arte all’aperto è realizzata dal Comune di Cesenatico insieme all’Istituto per i Beni Culturali della Regione Emilia-Romagna e all’Associazione «Casa dell’Upupa» di Sorrivoli, con il prezioso supporto della Cooperativa Esercenti Stabilimenti Balneari di Cesenatico e della Consulta del Volontariato del Comune di Cesenatico.
Dopo la felice esperienza delle «tende al mare» 2010 e 2011, realizzate con la collaborazione di Tonino Guerra, si è voluto proseguire sulle orme di un altro grande artista della nostra terra, abituato a mettere in relazione la tradizione con una produzione di indubbio valore.
Un filo rosso lega infatti il lavoro di Ilario Fioravanti che ha ispirato le «Tende al mare» di quest’anno con quello di Tonino Guerra che invece le ha suggerite nei due anni precedenti: la loro amicizia fraterna, il legame forte con l’esperienza di artigianato artistico condotta dalla Bottega d’Arte Pascucci di Gambettola e il rapporto solidale e di simpatia con l’istituto di Cesenatico che un tempo fu la casa di Marino Moretti e che oggi il Comune mantiene vivo e aperto perché rappresenti ancora un luogo dove incontrarsi e sperimentare occasioni di poesia, arte, cultura e bellezza.
Il fatto che in un breve lasso di tempo entrambi questi artisti ci abbiano lasciati, rende questa edizione delle Tende un tributo: un tributo a due grandi maestri della nostra terra, e un tributo all’arte.
 
Ilario Fioravanti è uno dei grandi artisti della Romagna, sempre pronto a misurarsi con appassionata creatività ed una costante eccellenza di esiti sui vari versanti: dalla progettazione alla scultura, dall’incisione alla pittura, muovendosi nel campo aperto dell’arte tra soggetti sacri e profani. È forse questo che lo rende così vicino e familiare: le sue opere che son sotto gli occhi di tutti (architettoniche e monumentali) lo fanno sentire sempre presente. Anche a Cesenatico dove, come architetto, è stato il progettista del condominio «Torre dell’acquedotto» e della modernissima Chiesa parrocchiale di Boschetto; altri contributi erano stati dati insieme a Saul Bravetti, del quale egli era amico e grande estimatore, come aveva avuto modo di affermare in un convegno alcuni anni fa.
Lo animava una tensione e ricerca del vero, e pure una curiosità e una attenzione a quell’umanità fatta di volti incontrati ogni giorno, di personaggi minori e sconosciuti protagonisti di esistenze magari solitarie, ma sempre e in ogni caso universi di emozioni e sentimenti che trasudano l’autenticità della vita col suo bagaglio di allegrie e profonde malinconie.
Come è quella del circo: un luogo popolato da persone che hanno il compito di far ridere e divertire, spesso condividendo con i loro spettatori tutti i segni della fatica della vita. Un tema molto amato da Ilario Fioravanti, cui ha dedicato cicli ricorrenti di lavoro in pittura e scultura, e che ha voluto proporre anche per le Tende al Mare insieme a Pascucci, per amore della nostra città, per affezione a Casa Moretti, per la sua meravigliosa instancabilità.

Prendendo spunto dai suoi bozzetti, la Stamperia Pascucci di Gambettola ha realizzato le venti tende da spiaggia. Anche l’edizione di quest’anno delle tende al mare recupera dunque una tecnica antica, perché era proprio nelle antiche stamperie di tela che, un secolo e più fa, nascevano le tende da spiaggia. La Bottega Pascucci conserva ancora gli stampi dei disegni più consueti che vi si imprimevano agli inizi del ‘900. Così come documenta anche il loro ricco archivio fotografico. Tuttavia è la stessa stamperia che da qualche anno sperimenta sulla tela la stampa di soggetti e temi nuovi suggeriti da amici artisti, tra cui anche Fioravanti, raggiungendo esiti di grande originalità e valore artistico.
La Cooperativa Esercenti Stabilimenti Balneari, vale a dire i bagnini di Cesenatico, come ogni anno sosterranno il compito determinante di issare le tende ogni mattina e custodirle per tutta l’estate: una collaborazione preziosa che ha avuto inizio sin dalla prima edizione di questa manifestazione artistica.
Come da sempre, inoltre, grazie alla collaborazione della Consulta delle Associazioni di volontariato, l’iniziativa persegue una finalità benefica mettendo il ricavato della vendita all’asta dei preziosi manufatti artistici a disposizione delle Associazioni del territorio di Cesenatico che operano nell’ambito del sociale.
L’asta sarà bandita nell’occasione dell’inaugurazione, e durante la cena che farà seguito sulla spiaggia antistante l’installazione delle tende. Si potrà prenotare la cena al numero 0547.79205 oppure tramite mail a infomusei@cesenatico.it.
 
Questo in sintesi il programma:
- 17.30 inaugurazione mostra a Casa Moretti
- 19.00 inaugurazione Tende al mare nella spiaggia davanti a Piazza A. Costa
- 20.00 cena di beneficenza con asta nella spiaggia davanti a Piazza A. Costa
 

Commenti

    Tutte le location di Cesena

    Per mangiare in zona:

    Tutti i Ristoranti di Cesena