"Mi mancherai", in teatro il film sulla vita di Sandro Pertini

Il filmato “Mi mancherai” che ricorda la vita di Sandro Pertini è scorrevole e veloce, ma denso di un racconto preciso e appassionato sulle stagioni della storia di un militante della politica severa e sobria condotta sempre dalla parte del popolo, di un perseguitato dal fascismo, un eroe della resistenza, il presidente più amato dagli italiani.

Sono in giro per tutta Italia come volontari impegnati in una vera e propria missione, Stefano Caretti, docente presso l'Università di Siena e Valdo Spini, già parlamentare e ministro all'ambiente (fu lui a istituire il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi.

Caretti è anche vicepresidente della Fondazione Filippo Turati e Spini è presidente del Circolo Fratelli Rosselli, ed è in effetti in queste loro vesti che si spostano e intervengono, con una sintonia ormai collaudata.

Martedì 17 aprile, dalle 20,45 saranno a presentare il video a San Piero in Bagno (FC) presso il Teatro Garibaldi.

L'iniziativa è organizzata dall'ANPI Alto Savio, col patrocinio del Comune di Bagno di Romagna. Sarà il saluto del sindaco Marco Baccini ad aprire la serata.

Il film che verrà proiettato è stato coprodotto da ACT Multimedia e dall'Associazione Nazionale Sandro Pertini, sotto l'alto patronato della Presidenza della Repubblica, ha ottenuto la nomination ai Globi d'Oro della Stampa Estera quale miglior documentario del 2009.

Realizzato da Vittorio Giacci, con le musiche di Luis Bacalov, è stato girato a Firenze, nei locali dell'Associazione Filippo Turati, di cui Pertini è stato presidente. I testi sono stati scritti da Giuliano Vassalli, Maurizio Degli Innocenti e Stefano Caretti che ne è  anche la voce narrante. A loro si sono uniti anche Gianni Silei e Monica Mengoni.

Col filmato viene raccontata l'intera vita di Sandro Pertini partendo dai suoi primi anni di vita nell'Italia monarchica e poi via attraverso le due guerre mondiali, la lotta contro il fascismo, l'esilio e il carcere, la liberazione e l'inizio dell'era repubblicana, con la Costituzione, il Fronte Popolare, i governi a guida DC, il primo centrosinistra e il boom economico, fino agli anni della sua presidenza, anche con i passaggi più difficili del suo mandato (il terrorismo, il sequestro Moro, le calamità naturali...), dove si ritrovano quegli aspetti umani e di carattere che lo hanno reso così unico nell'immagine e nel ricordo non solo degli italiani.

“Siamo molto soddisfatti di riuscire a portare questa bella e importante iniziativa anche a San Piero in Bagno - afferma Laura Ghirarduzzi, che segue l'organizzazione delle iniziative pertiniane in Romagna -. Un grazie sentito al Comune di Bagno di Romagna e uno, altrettanto sentito, all'ANPI Alto Savio, presieduto da Mirta Barchi, anche nelle persone di Claudio Locatelli e Toni Scalise, con cui è stato un vero piacere collaborare.”

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

  • “E' pèn dé mond - Il pane del mondo”. In anteprima il documentario sulla Romagna

    • solo domani
    • Gratis
    • 24 aprile 2018
    • Museo della Marineria

I più visti

  • Prima assoluta a Cesena per il Festival delle mongolfiere: il programma

    • dal 12 al 13 maggio 2018
    • Ippodromo Cesena
  • A Cesenatico torna l'appuntamento con "Azzurro come il Pesce"

    • Gratis
    • dal 27 aprile al 1 maggio 2018
    • Porto Canale
  • Tra la sabbia si potrebbe nascondere un tesoro: a Cesenatico tornano i cercatori d'oro

    • Gratis
    • 29 aprile 2018
    • spiaggia libera di Cesenatico
  • Un tuffo negli anni ’50 “Tra dive e maggiorate. Attrici nel cinema italiano degli anni ‘50”

    • Gratis
    • dal 8 marzo al 30 aprile 2018
    • Cinema San Biagio
Torna su
CesenaToday è in caricamento