Incanto e magia: 26esima edizione per la Longiano dei Presepi

Anche quest’anno Longiano dei Presepi, la ormai famosa manifestazione natalizia che sta caratterizzando Longiano, aprirà le porte, accenderà le luci e olierà i più di mille meccanismi per accogliere i visitatori che vorranno passare una giornata all’insegna dell’incanto e della magia del Natale. Dall’8 dicembre fino al 22 gennaio saranno visitabili oltre cento rappresentazioni della Natività, in più di quaranta punti-presepe collocati in tutto il Centro Storico. Musei, chiese, piazze, strade, giardini, luoghi pubblici e abitazioni private ospiteranno l’ incanto e la magia di presepi, sia tradizionali che interpretazioni d’artista, a partire dal grande Presepe meccanico del Convento del Ss. Crocefisso, fulcro della manifestazione che sarà allestito ancora una volta dalla celebre famiglia Gualtieri, che ha anche costruito e allestito un altro importante presepe meccanico, quello del Rifugio Bellico.

Come ogni anno, questi presepi utilizzano le statue animate costruite dal compianto p. Giovanni Lambertini, alcune delle quali saranno in esposizione anche al Museo d'Arte Sacra. Numerosi altri presepi longianesi sono ricchi di complesse e suggestive animazioni meccaniche, luci e suoni, come nella migliore tradizione romagnola, fra cui quelli di Renzo Bellettini e di Pier Giorgio Poeta, entrambi visibili alla Sala San Girolamo, in cui si possono ammirare più di cinquanta rappresentazioni della Natività, a opera di altrettanti artisti che hanno voluto partecipare a questa grande manifestazione. Come gli scorsi anni, l’artista Tinin Mantegazza ha voluto donare a Longiano dei Presepi un suo disegno: quest’anno il titolo sarà La buona stella. La stampa del disegno su carta sarà a disposizione presso l’Ufficio Turistico come omaggio per i visitatori.



Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti