La Brigata Ebraica in Romagna: attraverso il Mediterraneo e l’Italia per la libertà

Anche quest’anno Cesenatico, in occasione della giornata della memoria, ricorda le vittime dell’Olocausto e l’orrore della guerra nazifascista. Una data simbolica il 27 gennaio del 1945, giorno in cui migliaia di prigionieri furono liberati dal campo di concentramento di Auschwitz. 
Due gli appuntamenti importanti che l’Amministrazione comunale ha organizzato nell’ambito elle celebrazioni.

“La Brigata Ebraica in Romagna 1944-1946. Attraverso il Mediterraneo e l’Italia per la libertà”, una mostra storico-documentaria a cura del Museo Ebraico di Bologna che sarà inaugurata proprio il 27 gennaio alle 11.00 presso la Galleria comunale d’arte “Leonardo da Vinci”. Sarà possibile visitare la mostra dal 27 gennaio al 24 febbraio. 

Nella stessa giornata è prevista, presso il Cinema Rex al Palazzo del Turismo, una doppia proiezione de “La signora dello zoo di Varsavia”, un film della regista Niki Caro, ispirato ad una storia vera e raccontata nel libro di Diane Ackerman Gli ebrei dello zoo di Varsavia.La prima proiezione si terrà alle 16.45 e la seconda alle 21.15.

“Il 27 gennaio è il giorno in cui si aprirono i cancelli di Auschwitz, nel 1945 – commenta l’Assessore alla Cultura Emanuela Pedulli – una data fondamentale che ha scritto la parola fine ad alcune delle pagine più buie della nostra storia. Abbiamo tutti il dovere di mantenere vivo il ricordo di un momento storico tanto importante quanto terribile, perché non si ripetano tragedie come questa, dobbiamo farlo soprattutto per le nuove generazioni, affinché comprendano la gravità delle azioni passate e contribuiscano a costruire un futuro migliore, più democratico”.

“Come ogni anno vogliamo celebrare con la cittadinanza il 27 gennaio, un giorno importante per tutti noi – aggiunge il Sindaco Matteo Gozzoli –  una data che ci ricorda l’orrore causato dalla II guerra mondiale e dall’Olocausto. Un periodo di negazione dei diritti fondamentali, iniziato nel nostro Paese con l’approvazione delle leggi razziali nel 1938. Leggi razziali che costarono la vita anche a due nostri concittadini, i coniugi Brumer.
Quest’anno – conclude il Sindaco – per ricordare un giorno così significativo, abbiamo scelto di portare in città una mostra che testimonia l’azione della Brigata Ebraica che durante il fronte combatté insieme agli alleati proprio nel nostro territorio e i cui caduti riposano in un cimitero a Piangipane di Ravenna. 
Invito, quindi, tutti cittadini di Cesenatico a partecipare alle iniziative, per non dimenticare, per mantenere vivo il ricordo delle nostre vittime e per tramandare alle generazioni future l’importanza di un giorno come questo.”

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Gli scatti di Guido Guidi "In Veneto, andata e ritorno"

    • Gratis
    • dal 14 dicembre 2019 al 9 febbraio 2020
    • Galleria Comunale d’Arte del Palazzo del Ridotto
  • Il Presepe-pastorale di Giuseppe Salvatori e la mostra Pastorale e altri animali

    • Gratis
    • dal 8 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020
    • Fondazione Tito Balestra Onlus
  • "Ciak si mangia", 70 anni di cinema da assaggiare in una doppia mostra

    • Gratis
    • dal 24 gennaio al 23 febbraio 2020
    • Biblioteca Malatestiana e cinema San Biagio

I più visti

  • Festa di Carnevale con la regina dei cartoons Cristina D'Avena

    • 8 febbraio 2020
    • Teatro Verdi
  • "The dark side of the sand", musica e immagini di sabbia per omaggiare i Pink Floyd

    • 1 febbraio 2020
    • Teatro Verdi
  • Gli scatti di Guido Guidi "In Veneto, andata e ritorno"

    • Gratis
    • dal 14 dicembre 2019 al 9 febbraio 2020
    • Galleria Comunale d’Arte del Palazzo del Ridotto
  • La musica che unisce: il progetto pro Siria della liuteria di Sarsina

    • Gratis
    • 1 febbraio 2020
    • Museo Archeologico Nazionale di Sarsina
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento