"Ju Ju Memorial Winter" rassegna jazz e blues a teatro

  • Dove
    Teatro comunale di Cesenatico
    Indirizzo non disponibile
    Cesenatico
  • Quando
    Dal 17/11/2017 al 17/11/2017
    21:15
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Venerdì alle 21.15 al Teatro Comunale di Cesenatico, parte integrante del cartellone invernale, si incroceranno i suoni e i ritmi della Seconda edizione del JU JU MEMORIAL WINTER, rassegna culturale e musicale dedicata alla memoria di Giulio Capiozzo, storico fondatore degli Area International Popular Group assieme a Demetrio Stratos, di cui erano parte costitutiva Patrizio Fariselli, Eddie Busnello, Patrick Djivas, poi Ares Tavolazzi e Paolo Tofani. Giulio fu un apprezzato batterista e musicista jazz, vero blues drummer. L’edizione winter è la naturale estensione del Ju Ju Memorial che si tiene ogni agosto a Cesenatico, arrivato lo scorso anno alla XVII edizione, un evento musicale fortemente voluto dai cittadini e dal Comune di Cesenatico, che ha dato il patrocinio a questa edizione invernale.
Christian Chicco Capiozzo è organizzatore e anima del Ju Ju Memorial e di questa rassegna invernale. Batterista e musicista jazz come il padre, in questi anni è stato attivo sulla scena musicale italiana, ma anche europea e americana, portando avanti, ad esempio, progetti a livello internazionale con Pee Wee Ellis, sassofonista di James Brown, Jarrod Lawson, raffinato pianista e cantante americano di soul, jazz e funk, Kenneth Bailey, sassofonista e cantante soul inglese, e vari gruppi con storici collaboratori dell’area musicale italiana. Nel 2016 ha inoltre pubblicato il disco Movie Soundtrack Experience con Mecco Guidi e Daniele Santimone e registrato nel 2017 Rain beat con la cantante Mimma Pisto.
Il concerto di venerdì 17 novembre 2017 vede in scena un nuovo progetto di Christian Capiozzo, THREE GENERATION, tre generazioni di musicisti che si incontrano e in un continuo interplay narrano il loro modo di fare jazz e insieme la loro storia:  Ares Tavolazzi al contrabbasso, storico collaboratore di Giulio fin dall’esperienza degli Area, poi anima di numerosi gruppi jazz, collaboratore di Stefano Bollani, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Enrico Rava, solo per citare alcuni fra gli italiani, ma anche Mike Melillo, Mick Goodrick, David Kung e tanti altri, Leo Caligiuri al piano, talento emergente, e Christian Chicco Capiozzo alla batteria, danno mani ritmo e corpo a questo percorso creativo; guest della serata sarà Stefano Di Battista, sax contralto e soprano, che ha collaborato con Giulio, la cui carriera nel 1994 è decollata in Francia con Aldo Romano, Laurent Cugny, poi nel sestetto di Michel Petrucciani con Flavio Boltro, ma anche in concerto e su disco con Daniel Humair, Nat Adderley, Elvin Jones, i nostri Roberto Gatto e Rosario Bonaccorso, per nominarne solo alcuni; con la moglie Nicky Nicolai ha partecipato anche a due edizioni di Sanremo. Tre vere generazioni per un’esplosione di note nel pentagramma dell’improvvisazione.
Venerdì 9 febbraio 2018 sarà la volta del DANIELE SCANNAPIECO 4et con Christian Chicco Capiozzo alla batteria, Mecco Guidi all’organo Hammond e Daniele Santimone alla chitarra. Daniele Scannapieco col suo sax tenore è fondatore con Fabrizio Bosso degli High Five 5tet, è stato in tournée con Dee Dee Bridgewater, Henri Salvador, ha suonato con Greg Hutchinson, Ira Coleman, Dado Moroni, Giovanni Tommaso, nella band di Mario Biondi, per citare solo alcune delle sue tante collaborazioni; Mecco Guidi, che ha nelle mani un groove ancestrale, e Daniele Santimone, coi suoi fraseggi vorticosi e sapienti, sono gli ormai storici collaboratori di Christian Capiozzo. Insieme creano quartetto di grande e sapiente energia creativa.
 </