Il maderna al Bonci: una serata d'eccezione per l'orchestra

Domenica alle 21.00 il Teatro Bonci ospiterà il concerto "il Maderna al Bonci", una serata d'eccezione in cui l'Orchestra del Conservatorio presenterà tre capolavori della storia della musica occidentale. Di Debussy si eseguirà il Prélude à l'Après-midi d'un faune, famoso poema sinfonico ispirato all'omonimo componimento di Mallarmé, uno dei più significativi poeti del simbolismo francese del XIX secolo, che dipinge uno scenario bucolico nutrito di forti ispirazioni mitologiche. Seguono i Kindertotenlieder di Mahler e la Sinfonia n. 2 op. 36 in Re maggiore di Beethoven. Gustav Mahler stava attraversando un periodo di intensi mutamenti stilistici e maturazioni artistiche quando compose i "Canti per i bambini morti" (Kindertotenlieder), mentre la seconda Sinfonia di Beethoven (eseguita per la prima volta proprio nel mese di aprile del 1803) appartiene ad un momento di tormento e difficoltà per il compositore, che non traspare però minimamente dalla potente musica orchestrale. L'Orchestra del Conservatorio Maderna è composta dai migliori allievi del Conservatorio. Sotto la direzione di Paolo Manetti, docente presso il Conservatorio, gli studenti del Maderna, sul finire dell'anno scolastico, si troveranno per così dire a tirare le somme di un altro anno di apprendimento ed impegno personale. Ospite della serata per l'esecuzione dei Kindertotenlieder la mezzosoprano Arianna Rinaldi, che ha iniziato i suoi studi a Parma e conseguito il II livello con lode e menzione in Musica Vocale da Camera al Conservatorio di Fermo. L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti. Info: 0547 28679

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • “Dall’antico all’attualità”, le donne remote e presenti di Luciano Navacchia

    • Gratis
    • dal 7 marzo al 13 aprile 2020
    • Galleria Comunale d’Arte “Leonardo Da Vinci”
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento