Giorno della memoria: musica, film e cerimonie per non dimenticare

Anche quest’anno Cesenatico, in occasione della giornata della memoria, ricorda le vittime dell’Olocausto e l’orrore della guerra nazifascista.
Una data simbolica il 27 gennaio del 1945, giorno in cui migliaia di prigionieri furono liberati dal campo di concentramento di Auschwitz. Una data che l’Amministrazione comunale intende celebrare rendendo omaggio alle vittime del nazifascismo.

L’appuntamento è per lunedì 27 gennaio alle ore 9.30 davanti al Municipio. Una delegazione in rappresentanza delle forze politiche, sociali e militari, infatti, partirà dal Municipio e si recherà nel quartiere di Ponente a deporre una corona di alloro presso il parco pubblico recentemente intitolato ai coniugi Bernard e Helene Brumer, vittime dell’eccidio dell’aeroporto di Forlì nel 1944 e che proprio a Cesenatico vivevano e lavorano.
Oltre all’appuntamento istituzionale l’Amministrazione ha organizzato altri due momenti importanti.

Sabato 25 gennaio alle ore 21.00 al teatro Comunale l’Associazione Culturale Gan Eden presenta “La Musica salva l’Anima”, parole e musica in un atto unico, interpretato dall’ attrice Lelia Serra.

Venerdì 24 e sabato 25 gennaio alle 21.15, domenica 26 gennaio alle ore 16.45 e alle 21.15 l’appuntamento è al Cinema Rex, presso il Palazzo del Turismo, in cui verrà proiettato il film "Una volta nella vita" della regista francese Marie-Castille Mention-Schaar, ispirato ad una storia vera ed ambientato in un liceo della banlieue di Parigi.

“Il 27 gennaio è il giorno in cui si aprirono i cancelli di Auschwitz, nel 1945 – commenta l’Assessore alla Cultura Emanuela Pedulli – una data fondamentale che ha scritto la parola fine ad alcune delle pagine più buie della nostra storia. Abbiamo tutti il dovere di mantenere vivo il ricordo di un momento storico tanto importante quanto terribile, perché non si ripetano tragedie come questa, dobbiamo farlo soprattutto per le nuove generazioni, affinché comprendano la gravità delle azioni passate e contribuiscano a costruire un futuro migliore, più democratico”.

“Come ogni anno vogliamo celebrare con la cittadinanza il 27 gennaio, un giorno importante per tutti noi  – commenta il Sindaco Matteo Gozzoli –  una data che ricorda quanto orrore hanno prodotto la II guerra mondiale e l’Olocausto. Un periodo di negazione dei diritti fondamentali, iniziato nel nostro Paese con l’approvazione delle leggi razziali nel 1938. La nostra comunità è stata toccata profondamente da bombardamenti, rappresaglie, eccidi di vittime innocenti; sono state infatti 264 le vittime tra militari e civili, e anche a Cesenatico, in virtù delle vergognose leggi razziali, due cittadini di religione ebraica sono stai perseguitati, arrestati e uccisi”.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Sport, mercatini, jazz e negozi aperti: è “Savignano a colori”

    • solo domani
    • Gratis
    • 8 July 2020
    • Centro storico di Savignano
  • Tra mercatini, stuzzicherie, musica e workshop torna "Lallapalooza"

    • Gratis
    • 10 July 2020
    • Vena Mazzarini

I più visti

  • Patti Smith torna in Romagna con un nuovo concerto

    • 29 luglio 2020
    • piazza Matteotti
  • Levante in concerto al Sogliano summer festival

    • 17 luglio 2020
    • piazza Matteotti
  • Niccolò Fabi passa da Cesena con il tour "Tradizione e Tradimento"

    • 25 luglio 2020
    • Rocca Malatestiana
  • Una visita per scoprire l'eterna bellezza di Villa Torlonia

    • dal 6 giugno al 25 luglio 2020
    • Villa Torlonia
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento