Cesena diventa un gioco da tavolo: ecco Cittadopoly

Dadi, pedine e tabellone con le principali attrazioni ed attività locali. L'obiettivo? Conquistare le chiavi della città e diventare "Cesenate DOC"

La presentazione di Cittadopoly (Foto Davide Sapone)

Quali sono i nomi dei tre papi cesenati? Quanti manoscritti sono custoditi all'interno della Biblioteca Malatestiana? Per quanto tempo Edmeo Lugaresi fu al timone dell'A.C. Cesena? Questi e altri quiz sono al centro del nuovo Cittadopoly, il gioco da tavolo della città di Cesena. Gli ingredienti sono quelli classici: una plancia, dadi, otto segnalini a forma di cittadino, prove da superare fino alla vittoria finale, che consiste nel conquistare le chiavi della città, composte da otto tasselli dati in premio solo in risposta alle domande "scrigno". La novità è rappresentata dal fatto che l’ambientazione e, soprattutto, le domande con le quali i giocatori si devono cimentare sono tutte incentrate su Cesena. 

"Il gioco nasce dalla volontà di valorizzare l'identità culturale, storica e commerciale della città", spiega Giorgio Caiterzi, osteopata di professione ed ideatore, insieme alla moglie Laura di Castri ed Emanuele Gentili, di Cittadopoly. Secondo il sindaco Paolo Lucchi, grazie alle curiosità e alle notizie sulla nostra città, il gioco saprà anche farsi veicolo di potenziamento turistico.

Avanzando lungo il tabellone con la propria pedina, il giocatore farà infatti un vero e proprio giro in città: incontrerà negozi, aziende e punti di interesse presenti anche nella vita reale, interagirà con loro, guadagnerà soldi rilasciati da una banca locale e pescherà carte che, a seconda di quanto è fortunato, lo faciliteranno o lo metteranno in difficoltà. 

Cittadopoly è dedicato ai cesenati di ogni età, ma anche a chi vi risiede per lavoro, agli studenti fuori sede, agli amici in visita, ai parenti di altre città, per conoscere più a fondo, in modo spensierato e divertente, Cesena e le sue ricchezze.

Un altro, importante punto a favore di Cittadopoly è che le caselle sono personalizzabili da parte delle aziende locali (e, per i soldi, da parte di una banca), e quindi costituisce uno strumento innovativo di promozione, più coinvolgente di un volantino o di uno spazio pubblicitario: chiunque può partecipare, dal piccolo esercizio artigianale alla grande azienda rappresentativa del nostro territorio. Le 28 caselle del tabellone (e la relativa carta) sono acquistabili a partire da 1.350 euro, e l'idea è quella di coprire più sfaccettature dell'apparato commerciale di Cesena: ogni azienda partner riceverà subito in omaggio venti scatole (o più) contenenti la casella con il proprio logo e le informazioni sull'attività. Con l'eventuale acquisto di almeno altre trenta scatole, inoltre, l'esercizio avrà la possibilità di applicare il logo e i dettagli anche su alcune parti della scatola interna, creando quindi una edizione unica e personalizzata del gioco.

La prima tiratura di Cittadopoly sarà di 1.500 pezzi e l'uscita è prevista fra circa un mese e mezzo, una volta completato il tabellone. Sarà disponibile all'acquisto nelle edicole e presso lo IAT - Ufficio Turistico di Cesena, al costo di 34 euro a scatola, un prezzo giustificato dalla scelta di materiali di qualità cento per cento Made in Italy con cui è costruito.

informazioni: cittadopoly@gmail.com 3711574154

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento