Le celebrazioni per il Giorno della Memoria a Bagno di Romagna

A Bagno di Romagna le iniziative in ricorrenza del Giorno della Memoria, istituito per legge ogni 27 gennaio, vedono come protagonisti i ragazzi della scuola secondaria di primo grado “Manara Valgimigli” del Liceo Scientifico “A. Righi” di Bagno di Romagna.

L’Amministrazione del Comune di Bagno di Romagna ed Anpi Alto Savio hanno organizzano e promosso presso il Teatro Garibaldi un evento istituzionale di presentazione ai ragazzi del libro “La mano mi trema” di Rosanna Nanni, romanzo che narra la strage di Vallucciole avvenuta il 13 aprile 1944, nell'ambito del rastrellamento tedesco che sconvolse le province di Pesaro, Arezzo e Forlì. La presentazione sarà partecipata dagli interventi di numerosi ospiti, tra i quali Luca Santini (presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna), Mirta Barchi (presidente dell’Anpi Alto Savio) e Cecilia Monti (criminologa) che si soffermerà sulle figure delle vittime di Vallucciole e dei carnefici della Divisione Hermann Goring.

“Quest’anno – dichiarano il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l’Assessore alla Cultura Enrica Lazzari – abbiamo voluto organizzare un evento diretto a stimolare la sensibilità dei nostri giovani con la presentazione di un romanzo che narra la storia di una strage molto vicina alle nostre comunità e al nostro territorio. Una presentazione diretta e coinvolgente, che potrà stimolare le riflessioni dei nostri giovani attraverso le letture della dell’autrice Rosanna Nanni e del prof. Giuseppe Burioni della scuola statale M. Valgimigli, che ripercorreranno i ricordi degli abitanti della vallata di Vallucciole, sulla Linea Gotica, che assistettero alla strage di 108 vittime fra bambini, donne e anziani innocenti”.

“È proprio partendo dall’educazione dei nostri giovani a non essere indifferenti – precisa Enrica Lazzari – che si può coltivare una solidarietà verso chi chiede aiuto o semplicemente verso chi appare diverso da noi. In quest’ottica, abbiamo voluto creare un’occasione che consentisse di sollecitare attraverso la riflessione un impegno concreto a prendere consapevolezza di ciò che è accaduto, affinché il ricordo non possa essere cancellato.”

La presentazione del libro di Rosanna Nanni è la prima iniziativa nell’ambito della commemorazione della Shoa, a cui è collegato il progetto “Promemoria Auschwitz”. L’iniziativa, realizzata dall’Associazione Deina e Centro per la Pace di Cesena, grazie anche al contributo del Comune di Bagno di Romagna e della Banca di Credito Cooperativo di Sarsina, vede protagonisti tre ragazzi del Comune di Bagno di Romagna, che insieme a un centinaio di altri ragazzi della provincia prenderanno parte al viaggio in treno verso Auschwitz, dove visiteranno i campi di concentramento e condivideranno riflessioni ed emozioni sui luoghi dello sterminio terminando il percorso educativo con la restituzione della propria esperienza.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • “Spartan Race”: la sfida è aperta. Due giorni di gare a Cesenatico

    • dal 30 al 31 maggio 2020
    • Parco di Levante e alcune spiagge del litorale
  • Sulle note di Vasco Rossi: la Roxy Bar tribute band in concerto

    • Gratis
    • 5 giugno 2020
    • Jam session
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento