Imprese, tour di Bonaccini: "Continueremo ad investire nei nostri distretti produttivi"

Il presidente della Regione a Gatteo e San Mauro Pascoli per conoscere da vicino tre realtà imprenditoriali: Linea Sterile, Costa General Display e Urbinati

Una, Linea Sterile, è specializzata nella fornitura e sterilizzazione di teleria e divise per il settore sanitario e nell’allestimento di kit per sale operatorie, e dà lavoro a oltre 140 persone. Un’altra, Costa General Display, è famosa nel mondo per la progettazione e la realizzazione di miniature, modelli tridimensionali ed effetti speciali ed è ora impegnata a costruire il più grande plastico animato di sempre, che occuperà 4.600 metri quadrati e sarà collocato nel centro di New York. La terza, l’Urbinati, presente in Romagna da oltre trent’anni, esporta i suoi impianti industriali per il settore dell’ortoflorovivaismo in 80 paesi del mondo e proprio oggi ha inaugurato un nuovo stabilimento. Per conoscere da vicino aziende così diverse per specializzazione, ma simili per capacità di crescere, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, è stato lunedì tra Gatteo e San Mauro Pascoli. Tre tappe del percorso itinerante avviato da inizio mandato per incontrare istituzioni e imprese e toccare con mano le tante realtà, spesso d’eccellenza, del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Una giornata così ci rende orgogliosi- ha affermato Bonaccini-. Nelle nostre aziende ritroviamo la forza della nostra terra: la creatività, l’ingegno, il talento; il coraggio e la voglia di innovare; la capacità di non accontentarsi dei risultati raggiunti e di guardare sempre a nuovi traguardi. Non è un caso che l’Emilia-Romagna stia diventando la locomotiva del Paese, con i suoi 46mila nuovi posti di lavoro nei primi sei mesi di quest’anno e le stime sull’aumento dell’1,1% del Pil. Il biomedicale è al top per crescita di fatturati, tasso di internazionalizzazione e investimenti, l’export accelera, mettendo a segno nel secondo trimestre un +6,6%. Siamo soddisfatti, perché la scelta di investire fortemente in politiche di ricerca, innovazione, internazionalizzazione e formazione ci sta dando ragione. I prodotti della nostra industria sono richiesti ed esportati in tutto il mondo, e al tempo stesso stiamo diventando una regione sempre più attrattiva per nuovi investimenti e nuovi insediamenti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Grandine come piccole pesche, l'azienda agricola conta i danni: "Dopo 3 mesi chiusi non ci voleva"

  • Scongiurato il 'focolaio' a Cesena, il nuovo caso non collegato al 15enne: è uno straniero del Cas

Torna su
CesenaToday è in caricamento