Turismo a Bagno di Romagna, Confesercenti: "Dati positivi, ottimismo per il 2020"

I dati di Confesercenti sull’andamento della stagione turistica 2019 a Bagno di Romagna e gli obiettivi per il 2020

Presentati ieri a Palazzo Pesarini di San Piero in Bagno i risultati della ricerca del Centro Studi di Confesercenti Cesenate sul turismo a Bagno di Romagna. Presenti il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini e l’Assessore al Turismo di Cesena Luca Ferrini.

L’annuale incontro promosso dalla Confesercenti sull’andamento della stagione turistica nella località termale ha avuto come focus i dati raccolti sulle stagione turistica 2019 e gli obiettivi per il 2020. Proprio in questi giorni, infatti, è oggetto di discussione il progetto turistico per la Valle del Savio condiviso dai sei comuni dell’Unione Comuni Valle Savio. Il Centro Studi di Confesercenti Cesenate ha chiesto a un campione di 50 imprese turistiche e commerciali della zona di Bagno di Romagna un parere su presenze turistiche e un giudizio generale. 

"Dai dati raccolti risulta un aumento del 2% delle presenze rispetto al 2018: un dato senza dubbio positivo che tuttavia non deve illudere poiché le imprese turistiche anche quando mantengono i fatturati vedono ridursi l’utile per le aziende. Il settore con maggiore difficoltà è il commercio, ma nonostante le difficoltà si coglie il buon giudizio sull’anno che abbiamo da poco lasciato alle spalle. Il 12% giudica l’andamento del 2019 ottimo; il 44% buono; il 34% sufficiente ed il 10% insufficiente. Si registra un certo ottimismo anche per il 2020: il 6% ritiene che sarà un anno ottimo; il 58% buono; il 32% sufficiente ed il 4% insufficiente. 

“Sono dati positivi – commenta Pasquale Ambrogetti, presidente di Confesercenti Alto Savio – se consideriamo che la nostra industria, qui, è il turismo. Nell’ambito più ampio del progetto di marketing territoriale che coinvolge i comuni dell’Unione salute e benessere sono sicuramente i tratti distintivi dell’offerta turistica di questa zona e Bagno di Romagna ha intrapreso questa strada già da diverso tempo, come dimostrano il buon livello di destagionalizzazione del turismo che interessa tutta l’Alta Valle del Savio. Il piano di marketing territoriale che i comuni dell’Unione Valle Savio si stanno impegnando a portare avanti rappresenta un passo importante per una politica comune del turismo dei 6 comuni dell’unione: l’obiettivo è una maggiore sinergia e una maggiore progettualità per tutte le parti in causa sia pubbliche che private". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura di San Valentino: giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno

  • Suicidio al liceo, troppa pressione a scuola? L'esperta: "Il risultato non è mai abbastanza"

  • Studente modello del Monti, era appena uscito da scuola: i contorni del dramma in stazione

  • Vuole pagare la macchina per il caffè 3 euro, sostituisce l'etichetta: il trucchetto finisce con la denuncia

  • Ha lottato contro il sarcoma di Ewing, addio a Steven Babbi. "Ha amato la vita fino all’ultimo istante"

  • Steven Babbi, fissati i funerali: le offerte destinate alla lotta contro i tumori

Torna su
CesenaToday è in caricamento