Sospiro di sollievo per Trevi, la Corte d'Appello omologa l'accordo di ristrutturazione

La Corte d'Appello di Bologna ha accolto il reclamo dell'azienda cesenate, contro la decisione del Tribunale di Forlì, che aveva bloccato il piano di salvataggio

Trevi tira un sospiro di sollievo, è proprio il caso di dirlo, e lo fanno le migliaia di lavoratori del colosso cesenate delle costruzioni, sparsi per il mondo.

L'azienda, infatti in una nota, comunica che, proprio martedì, "la Corte d’Appello di Bologna ha accolto i reclami contro i provvedimenti del Tribunale di Forlì che avevano rigettato l’omologazione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti, sottoscritto in data 5 agosto 2019, richiesti da Trevifin, e dalle controllate Trevi S.p.A. e Soilmec S.p.A".

La Corte di Appello di Bologna ha quindi ritenuto fondate le ragioni addotte dalle società, e ha pertanto omologato l’accordo stesso. "La Società - fa sapere Trevi - si è già attivata per perfezionare tutte le operazioni previste dall’accordo di ristrutturazione nel più breve tempo possibile, inclusa la vendita della divisione Oil&Gas al gruppo indiano Meil e l’esecuzione dell’aumento di capitale". Passa quindi l'accordo tra i creditori e la famiglia Trevi, che permette l'immissione di nuova finanza per mantenere la continuità aziendale. L'azienda sottolinea quello che è "un passo fondamentale verso il rilancio del Gruppo Trevi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Psicosi da Coronavirus, supermercati presi d'assalto e file chilometriche alle casse

  • Coronavirus, il presidente Bonaccini: "Stiamo valutando la chiusura di asili nido, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Tragedia al Bufalini, neonata morta: fissata l'autopsia per fare luce sul caso

Torna su
CesenaToday è in caricamento