Nasce a Cesena la rete elettrica del futuro con il progetto europeo "Grid4Eu"

“Con questo progetto e-distribuzione - ha detto Fioriti - conferma ancora una volta la leadership tecnologica nell’innovazione energetica e il suo impegno concreto alla ricerca continua dell’eccellenza nel servizio al Paese e ai nostri clienti

E’ stato per quattro anni il laboratorio a cielo aperto per sviluppare le reti di distribuzione di energia elettrica del futuro. Oggi, nella Valle del Savio in provincia di Forlì-Cesena, nel cuore dell’Appennino Romagnolo, è in funzione una vera e propria smart grid, una rete elettrica intelligente in grado di rispondere alle esigenze dei nuovi produttori di energia, di regolare e governare il flusso di energia che transita nella rete, di ridurre le variazioni di tensione sia nella fase di prelievo che di consumo di energia. In altre parole, di garantire elevati standard di qualità della rete elettrica.

E’ questo l’obiettivo raggiunto da e-distribuzione, società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica, che ha presentato giovedì mattina nell’impianto sperimentale di accumulo di energia installato a Mercato Saraceno, i risultati del progetto europeo GRID4EU, lanciato ufficialmente a Parigi nel novembre del 2011, che ha portato alla realizzazione su larga scala di soluzioni avanzate di reti elettriche intelligenti per i paesi dell’Unione Europea. Ad illustrare le finalità del progetto e le ricadute positive sul territorio, alla presenza dell’assessore regionale Palma Costi e delle istituzioni locali, sono stati Gianluigi Fioriti, amministratore delegato di e-distribuzione, Debora Stefani, responsabile e-distribuzione Area Nord, Leonardo Ruscito, responsabile e-distribuzione Emilia Romagna Marche, Donata Susca Capo Sviluppo Rete Globale e Michele Salaris responsabile Tecnologie di Rete Italia.

e-distribuzione, oltre a ricoprire la carica di direttore tecnico del progetto a livello europeo, ha scelto l’Emilia Romagna per realizzare il dimostrativo nella provincia di Forlì-Cesena, in una area particolarmente strategica e funzionale per apportare più innovazione al sistema di controllo della rete elettrica data l’elevata presenza di connessioni di nuovi impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili. Sono infatti più di 35 mila clienti di bassa tensione che hanno ottenuto benefici concreti in termini di stabilità della rete nella realizzazione del dimostrativo.
 
Entrando nel merito del progetto, i lavori del dimostrativo hanno interessato due cabine primarie di trasformazione di Alta Tensione/Media Tensione (132.000 /15.000 Volt), 20 linee a 15.000 Volt e circa 100 cabine secondarie di trasformazione media/bassa Tensione da esse alimentate e che percorrono la direttrice della E45 partendo da Cesena sino alle zone più alte dell’Appennino. Nello specifico degli interventi, le due Cabine Primarie sono state equipaggiate con un sistema di controllo e monitoraggio avanzato della rete di media tensione che comunica in tempo reale con i generatori di media tensione, con un sistema di storage e con le cabine secondarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stato installato e messo in esercizio un sistema di storage (sistema di accumulo di energia) con batterie a ionio di litio, la cui potenza è pari a 1MVA. Inoltre è stato realizzato un sistema di comunicazione “always on” che connette tutti i nodi rilevanti della rete elettrica basato su tecnologie wireless di quarta generazione (Lte-long term evolution).  Grazie a questo, nell’area interessata alla sperimentazione, si è creata l’opportunità di connessione alla rete web più veloce e performante. Il progetto dimostrativo, che e-distribuzione ha realizzato insieme ad altri partner quali  Siemens, Cisco, Ricerche sul Sistema Energetico (Rse) e Selta, ha disposto di un budget di 8,2 milioni di euro co-finanziato dall’Unione europea.
 
 “Con questo progetto e-distribuzione - ha detto Fioriti - conferma ancora una volta la leadership tecnologica nell’innovazione energetica e il suo impegno concreto alla ricerca continua dell’eccellenza nel servizio al Paese e ai nostri clienti. Le Smart Grids sono indispensabili per assicurare un sistema elettrico economicamente efficiente e sostenibile, con basse perdite e una elevata qualità del servizio, sicurezza della fornitura e rispetto dell’ambiente". "Questa sperimentazione - ha detto Stefani - ha consentito grazie all’applicazione di dispositivi tecnologici all’avanguardia di incrementare la capacità della rete di accogliere energia prodotta da fonti rinnovabili ed avere una tensione di rete più stabile. Con il monitoraggio in tempo reale, il funzionamento della rete è costantemente sotto controllo per garantire standard di qualità sempre più elevati”.
 
 “Mi fa piacere che questo progetto - ha detto PCosti - che costituisce l’avanguardia a livello europeo in tema di smart grid, sia stato realizzato nel nostro territorio. La promozione di misure tese a favorire l’applicazione di soluzioni industriali per la più razionale ed efficiente produzione, distribuzione e stoccaggio di energia nelle smart grid, fa parte del protocollo che la Regione ha firmato con Enel nell'ambito delle azioni previste nel Piano Energetico Regionale, in procinto di essere adottato, basato sull’idea della transizione verso una low carbon economy e su un approccio integrato che tiene insieme la sostenibilità energetica; l’economia e la competitività del territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento