Il primo trimestre 2012 di Trevi viaggia col vento in poppa

Il Consiglio di Amministrazione di TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A., Holding del Gruppo TREVI ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2012. Il primo trimestre del 2012 ha evidenziato RICAVI TOTALI pari a 307,8 milioni di Euro in crescita del 41,9%

Il Consiglio di Amministrazione di TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A., Holding del Gruppo TREVI, tra i protagonisti mondiali nel settore dell’ingegneria del sottosuolo e nella produzione delle macchine per fondazioni e perforazioni, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2012. A livello Consolidato il primo trimestre del 2012 ha evidenziato RICAVI TOTALI pari a 307,8 milioni di Euro in crescita del 41,9% rispetto ai 216,9 milioni di Euro raggiunti nel 2011.

Il valore della produzione è cresciuto nel trimestre del 36,7% rispetto all’anno precedente attestandosi a 325,6 milioni di Euro.  L’EBITDA è pari a Euro 31,7 milioni (10,3% sui Ricavi Totali) contro Euro 32,0 milioni dello scorso esercizio. L’EBIT raggiunge Euro 19,1 milioni (6,2% sui Ricavi Totali) contro Euro 20,3 milioni dello scorso trimestre. Il RISULTATO ANTE IMPOSTE e ANTE RISULTATO DI TERZI è pari a Euro 12,7 milioni rispetto a Euro 12,5 milioni evidenziati nel 2011; l'UTILE NETTO di Gruppo è pari a Euro 8,2 milioni (in aumento del 8,5% contro Euro 7,6 milioni registrati nel trimestre del 2011).

Il ROI del primo trimestre 2012 è pari al 8,19% rispetto al 10,62% evidenziato nel primo trimestre del 2011 mentre il ROE è pari al 7,58%. L’INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO è pari a Euro 495,0 milioni rispetto al dato al 31 dicembre 2011 in cui si attestava a Euro 403,8 milioni. Nei prossimi trimestri è previsto un significativo miglioramento dello stesso per l’effetto liquidante di importanti contratti nel settore Oil&Gas che, al termine del I° trimestre 2012, erano in fase avanzata di esecuzione. La capacità di generazione di cassa del Gruppo migliorerà progressivamente anche per effetto dell’auspicata normalizzazione delle condizioni di pagamento sul mercato.


Il PATRIMONIO NETTO TOTALE si attesta ad Euro 434,8 milioni in crescita del 21,5% rispetto allo stesso dato al termine del primo trimestre 2011 (Euro 357,7 milioni). I principali Indicatori Finanziari, ovvero i rapporti  NET DEBT/EQUITY e NET DEBT/EBITDA, si attestano rispettivamente a 1,1x (1,1x al 31 marzo 2011) ed a 3,9x (3,2x al 31 marzo 2011). Il PORTAFOGLIO ORDINI, ammonta ad Euro 939,2 milioni ed evidenzia un lieve decremento del 4,8% rispetto al livello raggiunto al 31 marzo 2011 pari a 986,4 milioni di Euro.


Il CEO Stefano Trevisani ha così commentato:  “I risultati del primo trimestre del 2012 evidenziano una importante crescita dei ricavi consolidati nelle principali linee di business. La marginalità operativa di Gruppo si è attestata in recupero rispetto al quarto trimestre dello scorso anno ed è prevista in graduale ripresa anche nei prossimi trimestri. Il settore Oil & Gas continua a mostrare segnali di rilievo registrando ricavi trimestrali significativi. Il settore Servizi ha mostrato anch’esso ricavi in aumento segnalando una ripresa progressiva delle attività con una marginalità in crescita  rispetto  allo scorso trimestre. Il livello del portafoglio lavori continua a garantire al Gruppo una visibilità di rilievo. Rimaniamo, infine, fiduciosi del raggiungimento degli obiettivi di fine anno e continuiamo ad intravedere opportunità interessanti nelle numerose negoziazioni in corso.”   


 

Potrebbe interessarti

  • Il sapore dell'estate: 5 ristoranti in cui assaporare la cucina di pesce a Cesena

  • Microonde pulito e profumato: 3 ricette naturali

  • Home staging: come vendere casa in fretta, con un piccolo investimento

  • Dimenticati delle occhiaie, con questi consigli di make up

I più letti della settimana

  • Violento scontro con il camion, la coppia salta giù dalla moto prima dell'impatto

  • Il terribile schianto mentre andava al lavoro, spezzata la vita del giovane aiuto cuoco

  • Ennesima sciagura stradale: giovane scooterista perde la vita nello scontro con un furgone

  • Si schianta con la moto contro un albero, perde la vita un 48enne cesenate

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica, ripresa la circolazione: 9 treni cancellati

  • Scia di sangue senza fine nel cesenate, arriva la 13esima vittima della strada

Torna su
CesenaToday è in caricamento