Premi Inail, gli artigiani possono esultare: ecco i tagli tanto attesi

"Già nel triennio 2015/2017 - spiega il vicesegretario Confartigianato cesenate Giampiero Placuzzi -, in fase di prima attuazione, è stato attuato un taglio lineare dei premi per tutte le Gestioni

Nuovo sistema tariffario per i premi Inail. Lo annuncia Confartigianato Cesenate, che da anni si batte per la revisione: "Già nel triennio 2015/2017 - spiega il vicesegretario Confartigianato cesenate Giampiero Placuzzi -, in fase di prima attuazione, è stato attuato un taglio lineare dei premi per tutte le Gestioni. Per le imprese artigiane vi è stata una riduzione media del 7% ogni anno, confermata anche per il 2018, con l'autoliquidazione del 16 febbraio prossimo (-7,22%). Il vero successo della nostra iniziativa è tuttavia il nuovo nomenclatore di cui la Direzione generale Inail ha presentato la versione definitiva nel corso di un recente incontro, durante il quale l'istituto ha confermato che il nuovo sistema tariffario decorre dal primo gennaio, con l'emanazione di un Decreto Ministeriale nel corso dell'anno. Allo stato non è ancora possibile, anche in considerazione della estrema complessità della materia,  una valutazione compiuta sugli effetti che il nuovo nomenclatore produrrà. Certamente, non può che valutarsi positivamente il fatto che si sia finalmente provveduto ad una revisione tariffaria che comunque prevede una riduzione media consistente per le imprese artigiane (– 27,52%) e che è stata impostata una revisione periodica che terrà conto dell’andamento infortunistico".

"Nell'ambito della riforma tariffaria- aggiunge Placuzzi -  Confartigianato ha inoltre richiesto  la revisione dell’azione di regresso da parte dell’Inail nei confronti delle aziende, ricevendo la disponibilità della Direzione ad avviare un confronto in materia. L'azione di regresso, infatti, è un'altra nota dolente nel rapporto tra Inail e imprese, stante il rischio, da parte dell'azienda che subisce un infortunio, di vedersi poi richiedere il rimborso delle indennità erogate dall'istituto al dipendente, nonostante l'adozione di tutte le misure di prevenzione richieste dalle norme!  Il nuovo sistema tariffario comporterà la necessità di un'approfondita analisi delle attività svolte dalle imprese (con le eventuali modifiche avvenute nel tempo che possono comportare differenti classi di rischio) ed un aggiornamento delle macchine ed attrezzature utilizzate nel lavoro. A questo, ovviamente, provvederanno i nostri consulenti del Servizio amministrazione del personale, concordando con le imprese appuntamenti e visite in azienda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il blogger cesenate che azzecca tutte le previsioni finanziarie, viene chiamato "Il capitano della borsa"

  • Un bel risveglio, va in tabaccheria e scopre di aver vinto al SuperEnalotto: sfiorato il 6 da oltre 62 milioni

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Il caso "culinario" dell'estate 2019: il gelato all'acqua di mare alla conquista del Sigep

  • Torna il treno che collega Monaco di Baviera alla Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento