Pesche e nettarine di Romagna, il Consorzio ai produttori: "Ceritificarsi Igp"

Il presidente Paolo Pari: "Invito i peschicoltori del territorio romagnolo IGP a certificare le proprie produzioni comunicando al Consorzio la richiesta di adesione"

L’identità territoriale certificata dai marchi europei IGP, DOP e STG è sempre più valorizzata all'interno della moderna distribuzione e questo si rileva anche per l’ortofrutta ed in particolare per le Pesche e Nettarine di Romagna IGP.

L’identità romagnola è un valore riconosciuto dai consumatori in Italia e anche in Europa e la campagna 2019 si prospetta più vivace rispetto alle scorse annate grazie anche al sostegno del Progetto di Promozione PSR di cui il Consorzio è titolare. Sono numerose oggi le insegne interessate al prodotto IGP che diventa plus di gamma per le aziende e per la distribuzione.

"Proseguiremo – dichiara il Presidente Paolo Pari – a svolgere attività di tutela con un approccio costruttivo e che vada a portare benefici ai produttori. Per questo, invito i peschicoltori del territorio romagnolo IGP a certificare le proprie produzioni comunicando al Consorzio la richiesta di adesione. In questo modo sarà possibile utilizzare l’identità romagnola senza problemi. La tutela del marchio IGP Romagna è un obbligo del Consorzio finalizzata a far crescere le produzioni di qualità del territorio. I costi sono molto bassi- conclude Paolo Pari – ed è importante entrare nel sistema IGP per poter godere dei benefici di una identità certificata”.

Oggi il Consorzio di Tutela pesca e nettarina di Romagna IGP certifica 470 ettari all'interno di una produzione regionale che ha visto, negli ultimi cinque anni, un calo di superfici peschicole del 43% con gli attuali 9.236 ettari in produzione di cui 6.305 ettari di nettarine e 2931 di pesche.

Il Piano di Sviluppo Rurale Promozione della Regione Emilia Romagna ha cofinanziato, per il biennio 2019/2020 un progetto di promozione messo a punto da CSO Italy che prevede attività di promo comunicazione incentrate sul retail e sui consumatori.

Sono in corso in questi giorni e, proseguiranno per i mesi di luglio e agosto, eventi di animazione nei punti vendita dedicati alle pesche e nettarine di Romagna IGP caratterizzati da un vero e proprio storytelling sul prodotto descritto con coinvolgenti attività che prevedono anche la partecipazione dei produttori stessi.

I consumatori italiani e tedeschi avranno inoltre la possibilità di conoscere ed apprezzare l’unicità delle pesche e nettarine IGP grazie ad una comunicazione mirata su testate a target femminile e famigliare e soprattutto sui social network come facebook ed instagram.
Si punta sul legame prodotto territorio con un messaggio che lega strettamente la pesca e nettarina IGP con l’estate turistica romagnola promuovendo prodotto e turismo allo stesso tempo.

Potrebbe interessarti

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

  • Assegno di maternità: cos'è e come richiederlo

I più letti della settimana

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Salta la fila, urta una bimba e lo insulta. Scoppia la lite con ceffone

  • Nuova tragedia stradale: perde la vita uno studente 17enne

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • Il Cesena e il Rotary piangono Maurizio Borghetti: l'imprenditore con la passione dei viaggi e del calcio

Torna su
CesenaToday è in caricamento