Operativi nell'emergenza, i negozianti del Rubicone: "Al nostro posto per fare la nostra parte"

“I nostri associati sono in prima linea per assicurare i servizi essenziali in questo momento di emergenza"

Al nostro posto per fare la nostra parte. E’ il motto dei commercianti che sono aperti in questi giorni difficili dell’emergenza contro il coronavirus, nel Rubicone e a Gambettola, con i quali Confcommercio è in comunicazione costante e diretta per informarli sulle normative che cambiano velocemente e sulle azioni a tutela delle imprese. “I nostri associati - dicono i presidenti Confcommercio di Savignano Roberto Renzi, di San Mauro Pascoli Raffaele Bernabini e di Gambettola Francesco Tomasini - sono in prima linea per assicurare i servizi essenziali. Confcommercio è vicina a quelli che hanno dovuto chiudere in ossequio alle direttive e ai decreti del governo e a tutti i livelli chiede provvedimenti per la salvaguardia delle piccole imprese, della loro liquidità e del lavoro. Il decreto Cura Italia non è sufficiente, servono provvedimenti aggiuntivi. I nostri commercianti sono preoccupati, ma anche fiduciosi e orgogliosi di offrire il loro contributo essenziale”.

Raffaele Benabini (nella foto con il sindaco di San Mauro Pascoli Luciana Garbuglia e il responsabile Confcommercio del Rubicone Paolo Vangelista) è titolare della macelleria “Bottega delle carni” a San Mauro Pascoli: “Stiamo lavorando molto, nel rispetto delle distanze e delle precauzioni - dice il titolare:- dalla mattina alle 6.30 alle 13 e il venerdì e il sabato anche al pomeriggio. - I clienti hanno piacere di venire e fanno volentieri le file, in negozio ritrovano un pizzico di socialità”.

Paolo Nicolini ha il distributore a Savignano. “Le vendite di carburante sono scese a un quarto rispetto al trend abituale, speriamo di resistere”. Michael Montemaggi ha l’edicola BiMu con la cancelleria a San Mauro Pascoli. “Incremento netto nelle vendite di di fumetti, settimana enigmistica, riviste e anche lieve aumento dei giornali. questi sono i dati di questi giorni. Tutti quelli che me che tengono aperte le loro attività e danno un servizio pubblico, oltre fare il proprio lavoro, cercano anche di dare serenità e speranza in questo momento difficile e penso che sia la cosa pi ù importante di questi tempi”

Francesco Tomasini è titolare di Azzurra Games,negozio di box, doccia, arredo bagno e articoli sanitari a Gambettola. “Ci giova, nel mortorio generale, la vicinanza alla ferramenta e per fortuna — afferma Tomasini - non si sono fermati gli installatori e gli idraulici. Ma di questi tempi gli altri anni cominciavano a muoversi gli alberghi e ora è tutto fermo. I provvedimenti del Governo? Quelli emanati servono per sciacquare l’acque del bidone. Serve molto, molto di più”.

Giampaolo Galassi, titolare di Hobby, prodotti e accessori per animali a Gambettola. “Abbiamo oltre che cibi per cani e gatti, anche mangimi per tutti gli animali da cortile. La toilettatura è chiusa, ma per gli acquisti dei prodotti il movimenti c’è: disciplinato, ma i clienti pensano a curare i loro animali e si riesce a lavorare, per fortuna”.

La macelleria Valzania di Gambettola ha tre dipendenti e sta lavorando a pieno regime. “Facciamo gli orari normali - informa il titolare Roberto Valzania -usando guanti, mascherine, disinfettante e tutte le precauzioni. Aumentano le spese grosse, ma ci sono clienti abituali che vengono tutti i giorni anche per scambiare due chiacchiere e provare una parvenza di mortalità in queste giornate in cui anche noi siamo murati qui dentro in macelleria 14, 15 ore al giorno. Ma ne verremo fuori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Michael Ricci è titolare di Nip, area di servizio, distributore tabacchi e bar a San Mauro Pascoli. ”Da lunedì - informa - andremo avanti col self-service, il carburante è sceso da 4.000 a mille litri al giorno, da giovedì è chiuso il bar con le nuove misure regionali più restrittive e nella tabaccheria annessa al bar si è tornati a vendere le stecche ai camionisti che fanno scorta, ma le vendite sono diminuite in generale, perché prima di questo incubo il passaggio era molto maggiore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • Milleproroghe per turismo e commercio: gli slittamenti previsti dal provvedimento regionale

  • Sono 740 i positivi in provincia, Cesena piange la sesta vittima del Coronavirus

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

Torna su
CesenaToday è in caricamento