"Natale con i tuoi" al ristorante: aumentano le prenotazioni

È quanto emerge dal focus che si è tenuto presso la Confesercenti di Cesena con un gruppo di ristoratori e baristi della città espressione di locali del centro storico e della periferia

Buone attese per le festività 2017 nei pubblici esercizi di Cesena: in aumento le prenotazioni per i pranzi di Natale e Santo Stefano mentre procedono più lentamente e sono in attesa quelle per il cenone di Capodanno. È quanto emerge dal focus che si è tenuto presso la Confesercenti di Cesena con un gruppo di ristoratori e baristi della città espressione di locali del centro storico e della periferia. "Diversi locali - dichiara Cesare Soldati, presidente della Confesercenti Cesenate - stanno già andando verso il “tutto esaurito” per i pranzi delle festività natalizie mentre per il cenone di Capodanno si conferma la tendenza degli ultimi anni con poche prenotazioni fatte con ampio anticipo ed attesa negli ultimi giorni per dare un giudizio più ponderato. Complessivamente la percezione è di un leggero aumento rispetto al 2016".

"Nella gestione quotidiana delle attività - spiega il presidente della Confesercenti Cesenate - viene segnalato l’aumento degli avventori ma con diminuzione della spesa media. Tale aspetto, in parte può essere correlato ad una diminuzione dei consumi e in parte alle abitudini alimentari dei clienti, sempre meno orientati a pranzi con diverse portate". "Baristi e ristoratori di Cesena e in particolare del centro storico - prosegue Soldati - sono soddisfatti degli allestimenti natalizi e delle iniziative programmate. Un salto di qualità è rappresentato dal Capodanno, che rispetto agli anni precedenti è sicuramente un passo in avanti come richiamo e visibilità della città. Il concerto dei Nomadi e lo spettacolo di Cevoli sapranno attirare migliaia di persone e potranno rappresentare una buona opportunità per le imprese del settore".

"I titolari di bar e ristoranti - conclude Soldati - evidenziano la preoccupazione per tutto quanto ruota attorno all’economia sommersa: circoli, agriturismi e home restaurant come alternativa “di comodo” alle regole e ai tributi dei pubblici esercizi. Si tratta di situazioni diventate numerose e soprattutto in diretta concorrenza con imprese dello stesso tipo, con un carico fiscale ben più elevato. Serve porre maggiore attenzione di quanto fatto fino ad ora".    

Potrebbe interessarti

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • Aperitivi all'aperto a Cesena: ecco la top 5

  • Controllo caldaie, le informazioni su pulizia e controlli fumi

  • I 5 segreti della tintarella perfetta

I più letti della settimana

  • Non rientra a casa: i familiari lo trovano in un campo sotto un trattore senza vita

  • Eleganza sui banchi del mercato, con il figlio la tradizione continua anche in negozio

  • Lattuca alza il sipario sulla nuova giunta: ecco la squadra dei suoi assessori

  • Violento scontro auto-moto sulla via Emilia: padre e figlio finiscono a terra

  • Ciclista investito, corsa in ospedale con un codice di massima gravità

  • "Notte del Liscio" movimentata: cercano di salire sul palco, poi calci e pugni ai Carabinieri

Torna su
CesenaToday è in caricamento