Mercati finanziari: il futuro è oggi

NEF Ethical Global Trends SDG è il fondo azionario collocato da RomagnaBanca C.C. che investe sugli obiettivi dell’Agenda 2030. “Investire nel futuro che vorremmo”:scopri come correggere naturalmente l’evoluzione dell’economia e aiutare il nostro pianeta

“Siamo alla ricerca di valore in mercati finanziari sempre più difficili ma nei quali non mancano le opportunità”: è stato questo l’incipit della conferenza svoltasi martedì nella meravigliosa cornice del Grand Hotel Da Vinci di Cesenatico.

RomagnaBanca C.C. in collaborazione con Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo Italiano, hanno intrattenuto la numerosa platea parlando delle caratteristiche fondamentali di una buona consulenza finanziaria e dell’evoluzione dei mercati, che segue di pari passo la rinnovata e diffusa sensibilità per l’ambiente, la lotta alle disuguaglianze e lo sviluppo sostenibile. 

È di pochi giorni addietro la presentazione di NEF Ethical Global Trends SDG, il nuovo fondo azionario che investe sugli obiettivi dell’Agenda 2030 e che completa la gamma etica di NEF collocata dalle banche del Gruppo, finora composta da un fondo obbligazionario (NEF Ethical Total Return Bond) e da due bilanciati (Ethical Balanced Conservative e Ethical Balanced Dynamic). Non è casuale la scelta del claim associato al fondo, Investire nel futuro che vorremmo, il futuro del pianeta e la sostenibilità del nostro agire sono temi strettamente connessi e rappresentano le sfide più importanti che tutti dobbiamo porci l’obiettivo di superare negli anni a venire. Le Banche di Credito Cooperativo hanno l’etica nel dna da sempre e il fatto di trasporre questo modo di essere sia facendo crescere in modo sostenibile l’economia dei territori in cui sono radicate, sia ponendo l’eticità come principio alla base delle scelte di investimento, è solo una conseguenza della natura cooperativa. Il nuovo comparto Ethical, gestito in delega dalla società di asset management britannica NEAM, prevede la selezione di aziende che sappiano cogliere i trend normativi e conformi ai criteri ESG (Environment, Social, Governance) per  favorire la crescita del capitale a lungo termine.

Grazie al collocamento del nuovo fondo, tutti i sottoscrittori contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi comuni di sviluppo sostenibile concordati dall’Organizzazione delle nazioni Unite dell’Agenda 2030. Obiettivi comuni significa che essi riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno deve essere escluso, né deve essere lasciato indietro lungo il cammino necessario per portare il mondo sulla strada della sostenibilità.

Attraverso la sottoscrizione dei fondi Nef di finanza etica, si sostiene Save the Children per una iniziativa di prevenzione della povertà educativa in contesti di particolare vulnerabilità.

Investire in aziende con profili ESG di altra qualità significa penalizzare quelle che al contrario non rispettano gli obiettivi Agenda 2030, significa fare incontrare le esigenze di sopravvivenza del pianeta con le regole della finanza e correggere naturalmente l’evoluzione dell’economia.

Per info www.romagnabanca.it oppure scrivere a info@romagnabanca.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento