Il sapore di San Mauro al McDonald's: svelato il McItaly Romagnola

Soddisfazione anche da McDonald's, da qualche anno interessato a elevare la qualità dei propri prodotti attarverso il connubio con le migliori realtà dell'agroalimentare Made in Italy

 McDonald's corteggia le eccellenze italiane e fa tappa a Villa Torlonia a San Mauro Pascoli. L'occasione è stata la presentazione del nuovo prodotto di punta del colosso dei panini, il McItaly Romagnola, che si avvale di un ingrediente di indubbia qualità: la carne bovina romagnola di produzione del Consorzio di Tutela del Vitellone bianco. Un'eccellenza regionale, simbolo della tradizione del territorio che incontra l'innovazione del settore ristorazione targato McDonald's, per garantire un prodotto di qualità, a prezzi accessibili, su scala nazionale.

"Una presentazione che non poteva che avvenire a San Mauro Pascoli - ha commentato il sindaco Luciana Grabuglia salutando la nuova collaborazione tra McDonald's e Consorzio di Tutela - cioè proprio dove nell'800 nacque e avvenne la selezione della romagnola, a Villa Torlonia. Questa iniziativa congiunta è un ottimo esempio di collaborazione a tutela di quelle produzioni di nicchia che altrimenti tenderebbero a scomparire. Un'attenzione importante al patrimonio culturale e alimentare del nostro territorio".

"Siamo contenti di questa importante collaborazione, che rappresenta non solo un supporto agli allevatori di Romagnola – ha dichiarato Stefano Mengoli, presidente del Consorzio di Tutela del Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale Igp - ma anche uno stimolo alla prosecuzione dell’allevamento di Romagnola, una razza straordinaria, inserita fra le razze tutelate dall'Unione Europea”.

Soddisfazione anche da McDonald's, da qualche anno interessato a elevare la qualità dei propri prodotti attarverso il connubio con le migliori realtà dell'agroalimentare Made in Italy: "La collaborazione con il Consorzio è per noi un punto d'orgoglio - ha concluso Tommaso Valle, direttore della Comunicazione di McDonald's Italia - perché ci permette di valorizzare uno straordinario tassello del patrimonio agroalimentare, inserendosi in quel percorso di avvicinamento all'eccellenza della tradizione italiana che abbiamo intrapreso da alcuni anni".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta mentre passeggia col figlio a bordo strada: muore una donna

  • La storia e i ricordi per i 50 anni di Amadori, maxi festa con 5mila dipendenti da tutta Italia

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Dopo decenni da dipendente Ombretta si mette in proprio, ecco "La Sarta"

Torna su
CesenaToday è in caricamento