Macfrut si presenta in Mali: "Ortofrutta può essere chiave di crescita per il Paese"

L’evento ospitato al Conseil National du Patronat ha visto la partecipazione di numerosi imprenditori ortofrutticoli, associazioni di settore ed esponenti del mondo istituzionale

Si è svolto lunedì scorso a Bamako, capitale del Mali, la presentazione di Macfrut, la fiera internazionale dell’ortofrutta (Fiera di Rimini da martedì 5 al 7 maggio 2020). L’evento ospitato al Conseil National du Patronat ha visto la partecipazione di numerosi imprenditori ortofrutticoli, associazioni di settore, esponenti del mondo istituzionale. Della delegazione italiana hanno fatto parte Renzo Piraccini Presidente di Macfrut, Enrico Turoni presidente consorzio Cermac, Nicola Santini direttore dell’azienda sementiera Sais di Cesena.
A seguire la delegazione italiana ha incontrato il ministro dell’Agricoltura Moulaye Ahmed Boubacar e la Ministra della Zootecnia e Pesca Kane Rokia Maguiraga, che hanno garantito la presenza di un’ampia delegazione del Mali alla prossima edizione di Macfrut. Lo Stato africano lo scorso anno aveva preso parte alla kermesse dell’ortofrutta in qualità di visitatore, nel 2020 invece avrà una propria presenza in fiera.

Il Mali è un grande Paese africano prevalentemente desertico, che dispone di terre fertili e coltivate nella parte sud, grazie alla disponibilità di acqua dal fiume Niger. È in quell’area che si coltiva ortofrutta, in particolare il mango che è il prodotto più importante con una produzione di 750mila tonnellate e un export di 25mila tonnellate per lo più nei paesi limitrofi e in Europa (Germania Francia Inghilterra e Olanda). La produzione si sviluppa da metà marzo a giugno, le varietà migliori sono la Kent, la Keith e altre tipologie locali per il consumo interno.
Il Mali per il settore ortofrutticolo necessita di infrastrutture sia nel pre-raccolta (irrigazione e tecnologie di campo) sia nel post raccolta (non dispone di una catena del freddo e non ci sono industrie di trasformazione, e così più della metà del prodotto non riesce ad arrivare nel mercato e si perde).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Grande è l’attenzione delle istituzioni per il settore ortofrutticolo quale leva di sviluppo del Paese – spiega Renzo Piraccini – Il Mali è uno dei paesi dove numerosi sono i giovani che prendono la via dell’Europa creando un impoverimento del tessuto economico e sociale locale. L’ortofrutta può fungere da volano anche in questa direzione, chiave di crescita per il Paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

Torna su
CesenaToday è in caricamento