La proposta di Fiva Confcommercio: "Inserire gli ambulanti tra i lavori usuranti"

"A nome delle imprese di commercianti ambulanti su aree pubbliche ha sollecita Governo e Parlamento a varare una complessiva riforma del commercio ambulante"

Una delegazione di imprenditori locali su area pubblica guidata dal presidente Fiva regionale e cesenate Alverio Andreoli ha preso parte a Milano all'assemblea nazionale annuale di Fiva-Confcommercio, guidata dal presidente nazionale Giacomo Errico.

“Dopo il positivo confronto sul canone unico che ci ha consentito di scongiurare l`aumento degli importi di occupazione suolo pubblico dei posteggi nei mercati – mette in luce Andreoli – Fiva ha chiesto di dare certezze e rinnovata voglia d`investire agli ambulanti, risolvendo una volta per tutte il pasticcio della Bolkestein. Il nostro comparto rappresenta un punto di forza del commercio al dettaglio: fra il 15 e il 20 per cento del totale dei punti vendita nel nostro Paese e 20 milioni di consumatori frequentano e acquistano nei nostri mercati almeno una volta alla settimana".

"Fiva Confcommercio - prosegue Andreoli - a nome delle imprese di commercianti ambulanti su aree pubbliche ha sollecita Governo e Parlamento a varare una complessiva riforma del commercio ambulante anche per far fronte ad altri gravi problemi come abusivismo e contraffazione: "Serve un assetto normativo nuovo – rimarca Andreoli - che parta delle revisione delle competenze delle istituzioni per evitare sovrapposizioni, e che tuteli gli ambulanti regolari introducendo sanzioni contro l’abusivismo e la contraffazione. Vanno inoltre valorizzati mercati attraverso la diversificazione merceologica facendo leva sulla qualità e su politiche che favoriscano il rilancio dei mercati su area pubblica con l`ammodernamento di aree e impianti, oltre alla erogazione di linee di credito agevolato per facilitare la riqualificazione delle imprese e l`acquisto di mezzi ecocompatibili. Indispensabili sono infine le politiche fiscali mirate che favoriscano gli investimenti aziendali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato inoltre proposto al viceministro Castelli di inserire quello di ambulante tra i lavori usuranti. Il viceministro ha dichiarato di voler far sua questa proposta e portarla sul tavolo di discussione del governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Il bar è in regola ma la segnalazione per l'allargamento fa infuriare i titolari: "Ci fermiamo"

  • In funzione da lunedì, ecco dove saranno i 3 T-Red: "Per ridurre gli incidenti negli incroci pericolosi"

  • Dopo il lockdown il bar non riapre più: "A queste condizioni non possiamo andare avanti"

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Drammatico schianto nella notte sull'A14: perde la vita un cinquantenne

Torna su
CesenaToday è in caricamento