L'assessore regionale Caselli consegna gli attestati di alta formazione sul suolo

Alla consegna erano presenti tra gli altri il direttore generale di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti

Legacoop Romagna investe sui tecnici agricoli per promuoverne la conoscenza dei terreni. L’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli ha consegnato i diplomi ai partecipanti al corso di alta formazione “La conoscenza dei suoli per la qualità e sostenibilità in agricoltura”. La cerimonia è avvenuta a Cesena nella sala assemblee della cooperativa Apofruit, i cui tecnici sono stati coinvolti nel progetto insieme a quelli delle cooperative C.a.c., Terremerse, Cab Campiano e Cab Ter.Ra.

Questi i nomi dei 19 iscritti che hanno ricevuto l’attestato: Leonardo Vincenzi, Debora Tesei, Marco Rossi, Michael Ferri, Stefano Collini, Luca Pistocchi, Luca Vandi, Valentino Castaldi, Matteo Contarini, Marco Babini, Denis Bazzanini, Roberto Brunetti, Pier Antonio Costa, Benedetta Galletti, Alex Massarenti, Davide Quarantini, Mattia Tinti, Mattia Catani e Elia Ulivi. Quaranta le ore di lezione, suddivise in 10 giornate da novembre a gennaio. I partecipanti hanno approfondito gli aspetti relativi alla fertilità del suolo e alle principali strategie per conservarla e promuoverla. Docenti universitari ed esperti di centri di ricerca ed enti locali si sono succeduti in cattedra.

Alla consegna erano presenti tra gli altri il direttore generale di Legacoop Romagna, Mario Mazzotti, il responsabile agroalimentare dell’Associazione, Stefano Patrizi, il presidente di Terremerse, Marco Casalini, Elisa Pasini di Demetra e Lorenzo Sazzini per Legacoop Agroalimentare. A fare gli onori di casa il presidente di Apofruit Italia Mirco Zanotti e il direttore generale Ilenio Bastoni.

Il corso, promosso da Demetra Formazione, Legacoop Romagna e Legacoop Agroalimentare, si è avvalso della collaborazione scientifica di I.TER, società cooperativa, esperta nel settore della ricerca e studio dei suoli a supporto del settore agro-ambientale. All’evento ha preso parte anche la presidente della cooperativa Carla Scotti.

"Abbiamo scelto questo tema perché il suolo è un denominatore comune per tutte le cooperative del settore ed è un elemento fondamentale per la sostenibilità produttiva e ambientale", ha detto il responsabile agroalimentare di Legacoop Romagna, Stefano Patrizi, mentre il direttore Mario Mazzotti ha confermato che "si tratta del primo tassello di un percorso che pensiamo di proseguire, visto anche l’interesse riscosso tra le imprese e il livello di partecipazione che abbiamo riscontrato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Apprezzamento per l’iniziativa è stato espresso da tutti i responsabili delle cooperative presenti. "La qualità del suolo è un tema fondamentale per l’agricoltura ed è molto importante che il sistema cooperativo abbia deciso di investire sulla alta formazione dei propri tecnici in questo ambito, a conferma dell’attenzione che da sempre rivolge ai temi dell’innovazione", ha concluso l’assessore regionale Caselli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Mentre va in bici viene colpito da un'auto: è gravissimo

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Coronavirus, nel cesenate tre nuovi casi e nessun decesso

  • Agro-alimentare, il Gruppo Amadori cede Fattoria Apulia: l'operazione 

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

Torna su
CesenaToday è in caricamento