Innovazione delle imprese, oltre 12 milioni dalla Regione

Continua l'impegno della Regione per sostenere i settori con maggiore specializzazione e le politiche di rete mettendo al centro la ricerca ed il lavoro dei ricercatori, stimolando anche le piccole imprese

Continua l’impegno della Regione per sostenere i settori con maggiore specializzazione e le politiche di rete mettendo al centro la ricerca ed il lavoro dei ricercatori, stimolando anche le piccole imprese. “Dodici milioni e mezzo di euro - informa Tiziano Alessandrini, capogruppo PD nella Commissione Politiche Economiche - con i quali vengono finanziati 16 programmi per altrettanti distretti produttivi che daranno vita ad un totale di 93 reti di impresa (oltre 300 aziende, tra piccole e medie, collegate) per realizzare ricerca”.

Le risorse servono per finanziare anche un primo anno di lavoro per oltre 300 ricercatori. Sono questi gli esiti del bando regionale denominato “Dai distretti produttivi ai distretti tecnologici 2”. Dopo il primo bando del 2010, sono in arrivo altre risorse per potenziare i distretti tecnologici e la capacità delle imprese di unirsi per essere tecnologicamente più avanzate.

I 16 programmi, realizzati da 9 Centri per l’innovazione dell’Emilia-Romagna, che saranno finanziati prevedono ciascuno da 5 a 6 reti di impresa e riguardano i distretti produttivi regionali. “Tra questi ce ne sono alcuni particolarmente importanti anche per la nostra Provincia. Si tratta del distretto del Sistema Moda; dei Materiali e delle Tecnologie per le Costruzioni; delle Tecnologie per le Reti ed i Servizi Energetici; dell’ICT/Multimedia e dell’Alimentare. Per Forlì-Cesena, ribadisce il capo gruppo Alessandrini, è un bando di grande importanza, che favorirà i processi innovativi delle imprese e promuoverà la domanda di ricerca qualificata e organizzata anche da parte di quelle più piccole, il loro vero tallone d’Achille. Per il nostro territorio è significativa la presenza di CENTURIA-RIT, uno dei 9 Centri per l’innovazione e fra i soggetti attuatori di alcuni programmi che, in un vero gioco di “squadra”, coinvolgono anche RINNOVA, la società delle Fondazioni delle Casse dei Risparmi di Forlì e Cesena, dell’Università e della Camera di Commercio, e, naturalmente, un gruppo importante di imprese Forlivesi, Cesenati e dei comuni dei due Comprensori.Questa è indubbiamente la strada da percorrere per sostenere le nostre imprese nel difficilissimo processo di innovazione, ricerca e internazionalizzazione per renderle più competitive e resistenti su mercati sempre più difficili”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tragico incidente in bici, è morto dopo due giorni di agonia l'agente di Polizia

  • Tragedia sulla spiaggia di Cesenatico, trovata riversa nell'acqua: muore l'anziana turista

  • Cesenatico, dalle spiagge libere alle aree polifunzionali: ecco l'ordinanza balneare anti-Covid

  • Fischietti di San Giovanni e mazzetti di lavanda, sarà una festa sobria ma ci sarà

  • Coronavirus, un nuovo caso di positività: quelli totali da inizio emergenza sono 783

  • Gozzoli: "Troppi assembramenti, penso di stoppare il take away. Notte Rosa? Sarà rivoluzionata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento