Imu 2012, si comincia il 16 giugno

Il conguaglio dovrà tenere conto dell'imposta dovuta considerando che i Comuni hanno la possibilità di aumentare o diminuire l'aliquota base in misura pari a 0,2 punti percentuali

La prima rata della tassa sulla casa, l’Imu, si pagherà il 16 giugno. E’ quanto ha stabilito la commissione Finanze della Camera, che ha dato il via libera al pacchetto di emendamenti al decreto legge sulle semplificazioni che portano la firma del relatore Gianfranco Conte. Nella prima e la seconda rata (programmata per il 16 settembre) si pagherà, per ciascuna della tranche, un terzo dell’imposta calcolata applicando l’aliquota di base e la detrazione previste

La terza rata (16 dicembre) è a saldo dell’imposta complessivamente dovuta per l’intero anno con conguaglio sulle precedenti rate. Il conguaglio dovrà tenere conto dell'imposta dovuta considerando che i Comuni hanno la possibilità di aumentare o diminuire l'aliquota base in misura pari a 0,2 punti percentuali.La norma vale solo sulla prima casa e sulle pertinenze. Per la seconda casa restano le due rate, acconto a giugno e saldo a dicembre.

Via libera anche all'emendamento che prevede, in caso di separazione o divorzio, che sia il coniuge che abita la casa a versare l'Imu, a prescindere dal fatto che ne sia proprietario. Ai fini dell'Imu vale dunque il "diritto di abitazione". Vengono poi messi paletti per evitare abusi sulla prima casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paurosa carambola all'incrocio: fa un filotto di schianti, 8 veicoli danneggiati. Si contano 2 feriti gravi

  • Vuole andare alla Festa del Maiale, ma sbaglia strada: fa inversione e finisce nel fosso

  • Tenta di impiccarsi alla ringhiera del balcone, salvato in extremis: grave un giovane

  • "Soffoco", l'infarto lo coglie mentre va al lavoro: salvato dalla Polizia municipale

  • Caos Sanremo, anche da Cesena critiche ad Amadeus: "Prenda le distanze da Junior Cally"

  • La Polizia arresta due fratelli sulla E-45: dovevano scontare una pena di 4 anni di reclusione

Torna su
CesenaToday è in caricamento