Hera: le regole di condotta nel mercato libero dell’energia

Ad illustrare alle Associazioni le politiche dell’Azienda, con particolare riferimento alle modalità di approccio commerciale con i clienti, è stato Marco Impiglia

A conferma del dialogo costante tra i rappresentanti di Hera e delle Associazioni di Consumatori, finalizzato a un rinnovato impegno al confronto continuo per una sempre maggiore e costruttiva collaborazione, martedì mattina nella sede di via Altiero Spinelli 60 a Cesena si è svolto l’incontro del Tavolo periodico sul tema ‘Libero mercato dell’energia e le regole di condotta dell’azienda’.

Ad illustrare alle Associazioni le politiche dell’Azienda, con particolare riferimento alle modalità di approccio commerciale con i clienti, è stato Marco Impiglia, responsabile commerciale e del Call Center del Mercato Famiglie di Hera Comm. Fra le varie tematiche affrontate (dal cambio fornitore alle opportunità del mercato libero), ampio rilievo è stato dato alle agenzie commerciali che operano per conto di Hera.

Per verificare con assoluta certezza se si tratta di un venditore di servizi Hera, è sufficiente  telefonare al numero verde del call center (800.999500, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 13; per le chiamate da cellulare, rivolgersi al numero a pagamento 199.199500, il cui costo dipende dal contratto telefonico del cliente) per sapere se è in atto presso il proprio Comune o quartiere una vendita di servizi a mercato libero (energia elettrica/gas) da parte del personale Hera o di agenzie incaricate.

Hera Comm, prima di intraprendere azioni commerciali, a  garanzia del cliente provvede a comunicare i nominativi delle agenzie e del personale operante in area, oltre che agli sportelli clienti Hera del territorio, alle Questure competenti. Inoltre, il personale proprio e di terzi deve essere munito di tesserino di riconoscimento, che riporta il nome della società (Hera Comm) e il numero verde al quale rivolgersi (800.999500), oltre al nome dell’agenzia autorizzata.

Oltre alla trattazione dei vari temi legati al mercato libero, quello di questa mattina è stato un importante momento di confronto nel quale si è colta l’occasione per rispondere alle domande delle Associazioni sui servizi erogati e per raccogliere, come di consueto, i suggerimenti e le osservazioni presentati.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Scuole aperte o chiuse? "Ritorno progressivo alla normalità". Decisione dopo l'incontro coi sindaci

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

Torna su
CesenaToday è in caricamento