Fondi europei, arrivano finanziamenti per le piccole e medie imprese

Montalti (Pd) “Nella nostra Regione i fondi si spendono bene, questo è il volto positivo dell’Europa”

La consigliera regionale del Pd Lia Montalti

È notizia dei giorni scorsi la pubblicazione delle graduatorie regionali relative alla prima fase del bando Por-Fesr 2014-2020. A livello regionale verranno erogati in totale 15 milioni di euro a 231 piccole e medie imprese. Nella Provincia di Forlì-Cesena verranno finanziati i progetti a sostegno degli investimenti produttivi di 17 piccole-medie imprese. Queste risorse innescheranno investimenti produttivi innovativi per un totale di circa 59 milioni. Un dato interessante riguarda il fatto che tra le aziende finanziate, 52 sono in montagna, 8 localizzate in zone svantaggiate, 8 condotte da giovani e 22 da donne.

L’Emilia-Romagna conferma di saper valorizzare al meglio i Fondi europei: lo certificano i dati sullo stato di avanzamento dei Por, Programmi operativi regionali, Fesr e Fse 2014-2020, presentati al termine del 2018. Per entrambi i programmi la Regione ha rispettato, registrando performances positive, il target di spesa fissato dall’Unione europea entro fine 2018, con la certificazione di 135,8 milioni di euro Por Fesr e 206 milioni Por Fse e con il superamento degli obiettivi che misurano l’avanzamento degli interventi finanziati.

“Una notizia positiva che mostra come l’Europa, percepita distante e spesso assente, sia in realtà vicina ai territori, ai cittadini e alle imprese – afferma la Consigliera regionale Lia Montalti -. Questo è il volto dell’Europa che fa meno parlare di sé, ma è quello che realmente incide sulla vita quotidiana di numerose realtà locali".

“Nel bilancio 2019 della Regione Emilia-Romagna – sottolinea Montalti – con l’obiettivo di continuare a sostenere queste azioni, abbiamo alzato a 72 milioni di euro la quota di cofinanziamento, rispetto alla media di 59 milioni degli anni dal 2014, generando così investimenti grazie ai fondi Ue per quasi 490 milioni su versanti fondamentali per la crescita e la competitività dell’economia regionale, come imprese, agricoltura, sviluppo, politiche attive per il lavoro e formazione".

“Ormai da diversi anni mi occupo di politiche europee – conclude Montalti –, di recente ho seguito come relatrice anche la Legge regionale che disciplina i rapporti tra l’Emilia-Romagna e Bruxelles. Questa è dunque per me una notizia positiva e soddisfacente. Siamo la prima regione italiana per crescita ed export e questo è anche grazie al positivo impiego, nei tempi previsti e per gli obiettivi dichiarati, di tutti i fondi europei che abbiamo a disposizione.”
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    E45,la riapertura ai mezzi pesanti non c'è: ci sarà una protesta dei Tir Lumaca

  • Economia

    Piano anti-crisi contro i fallimenti aziendali: in tre anni assistite da Confcommercio oltre 150 imprese

  • Cronaca

    Continua la missione del libro a favore della restauro dei Codici Malatestiani

  • Cronaca

    Poche piogge e temperature anomale: fino al 2 aprile lo "stato di attenzione" per incendi boschivi

I più letti della settimana

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Falciato da un'auto mentre attraversa la strada sul ponte, muore un anziano

  • Hanno il pallino del commercio: fanno rinascere l'ex Matrix, ma non sarà un bar

  • "Pronto Alice Pignatti? Lei non è in regola coi vaccini": gaffe del Comune con la mamma-simbolo

  • Il finto tecnico del gas simula un cantiere e raggira tutte le persone in strada: truffata un'anziana

  • Dopo 34 anni lascia via Battisti: 300 metri cambiano in meglio la vita di una commerciante

Torna su
CesenaToday è in caricamento