Fatturazione elettronica, cosa cambia per le imprese: se ne parla in diversi incontri

Anche per le piccole imprese del commercio, del turismo e del terziario cesenate si avvicina la svolta epocale dell’introduzione delle fatture elettronica, prevista per il 1° gennaio

Dal primo gennaio il ricorso alla fattura elettronica sarà obbligatorio anche per gli scambi tra aziende e professionisti. Per supportare questo importante passaggio il Centro Servizi Territoriale dell’Ente Bilaterale costituito fra Confesercenti con Filcams-CGIL, Fisasat-Cisl e Uiltucs-Uil promuove una serie di incontri con le aziende nel territorio. Due gli scopi: fornire informazioni alle aziende per arrivare preparati alla scadenza e far conoscere le soluzioni che la Confesercenti ha predisposto per gestire la compilazione, l’emissione, ricezione e conservazione delle fatture elettroniche tra imprese. L’Associazione precisa di aver presentato anche una serie di richieste al Governo per avere un adeguato periodo transitorio di sperimentazione e anche non sanzionato per eventuali errori. L’appuntamento di Cesena è per giovedì alle 17 nella “Sala Cacciaguerra” del Credito Cooperativo Romagnolo, in Via Bovio 80.

Altro incontro

Ebiter, l’ente bilaterale del terziario del comprensori cesenate, di cui fanno parte Confcommercio e sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil promuove il seminario “La fatturazione elettronica, procedure e obblighi, opportunità e rischi” che si tiene giovedì 8 novembre dalle 15 alle 18 alla sede di Icook in via Leopoldo Lucchi. Apriranno o i lavori l presidente Confcommercio Augusto Patrignani e il presidente Ebiter Cesena Angelo Malossi. L’esperto consulente contrattuale Mirko Golinucci presenterà gli adempimenti della fatturazione elettronica . Moderatore Maurizio Milandri, segretario Uiltucs.

“Siamo di fronte - osserva il presidente Confcommercio Patrignani - ad un passaggio chiave per la gestione aziendale che genera una comprensibile apprensione, nei confronti del quale Confcommercio ha chiesto gradualità e buon senso nell’apportare modifiche così rivoluzionare che esigono un approccio innovativo da parte di tutte le imprese, anche quelle più piccole, per non rendere ancora più gravoso il giogo degli adempimenti che stritolano chi intraprende. Nel contempo, come compete all’organizzazione di rappresentanza di commercio, turismo e terziario più importante d’Italia, Confcommercio si è attrezzata per accompagnare le imprese in questa complessa trasformazione con servizi e consulenze mirate già operative per far fronte a procedure e obblighi, consci delle opportunità ma anche dei rischi che essa sottende”.

“Ebiter ha la mission di affiancare imprenditori e collaboratori per rendere più agevole l’esercizio della loro attività e in questo senso i momenti formativi - aggiunge il presidente dell’ente bilaterale del terziario Malossi - costituiscono un aspetto costituente del nostro operato. Il seminario di giovedì vuole essere un’opportunità per fornire a imprese e operatori economici informazioni aggiornate sulla fatturazione elettronica anche nella prospettiva dell’allargamento del nuovo regime anche fra privati. Già obbligatoria nella filiera degli appalti pubblici, la fatturazione elettronica diventerà progressivamente l’unica modalità di fatturazione”.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma in stazione: è una 13enne la giovane morta sui binari

  • Tragedia in ospedale: 20enne si lancia nel vuoto e perde la vita

  • Tragedia in campagna, finisce sotto le ruote del trattore: muore un agricoltore

  • Sciagura sui binari, muore una donna. Cancellazioni e treni in ritardo sulla linea Adriatica

  • Una lezione sulla nutrizione con la modella "sosia" di Belen Rodriguez

  • Ladri scatenati nella notte, le telecamere riprendono la 'banda' dei camioncini da lavoro

Torna su
CesenaToday è in caricamento