Giovani che ce la fanno: da 4 neo-laureati nasce "Edo", l'app per conoscere gli alimenti

Non solo storie di giovani con difficoltà nel mercato del lavoro. CesenaToday, con la collaborazione di CesenaLab, vuole dare spazio a questi esempi positivi, prima di tutto per iniettare una carica di fiducia in tanti giovani che studiano in città.

Non solo storie di giovani con difficoltà nel mercato del lavoro. Se, infatti, la disoccupazione giovanile è senza dubbio una piaga che frustra tanti giovani, esistono casi di altri ragazzi che adeguatamente supportati ce l'hanno fatta e si sono avviati su una strada che li porterà, con fatica e se tutto andrà bene, al successo. CesenaToday, con la collaborazione di CesenaLab, vuole dare spazio a questi esempi positivi, prima di tutto per iniettare una carica di fiducia in tanti giovani che studiano in città.

All'interno dell'incubatore d'impresa CesenaLab si è formata l'esperienza di Edo, un gruppo di quattro giovani che proprio in questi giorni hanno fatto debuttare la loro App "Edo" nell'App Store, mentre è già in preparazione una versione Android. Usciti dalla sede universitaria di Cesena, età media 26 anni, sono Diego Lanzoni, Luciano Venezia, Marco Giampaoli e Maria Vincenza Gargiulo. Spiegano: "Vedere il tuo lavoro prendere forma è una soddisfazione immensa". Nel giro di un paio di settimane l’app è già stata scaricata un migliaio di volte. Per il futuro è in programma anche una versione premium dell’app, con contenuti più approfonditi e maggiori possibilità di personalizzazione.

Chi siete? Quanti anni avete? Che cosa avete studiato?
Il team di Edo è composto da tre laureati magistrali in Scienze e Tecnologie Informatiche e una laureata magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari, con un'età media di 26 anni. Tutti abbiamo concluso i nostri studi a Cesena lo scorso anno e ci siamo subito lanciati in quest'avventura.

Qual è la vostra azienda? Di cosa si occupa?
La nostra azienda si chiama Edo ed è stata costituita lo scorso giugno. Ci occupiamo di educazione alimentare e nello specifico abbiamo sviluppato un'applicazione mobile che dica alle persone cosa stanno mangiando, in modo semplice e immediato. In altre parole, prendiamo tutte le informazioni presenti sulle etichette dei prodotti alimentari e le elaboriamo con un nostro algoritmo in modo da fornire informazioni sintetizzate e chiare sullo smartphone.

Quali risultati avete raggiunto finora?
Ad oggi abbiamo costituito la società insieme a un investitore del territorio, abbiamo lanciato il nostro sito (www.edoapp.it) e a inizio dicembre abbiamo pubblicato la nostra app sull'App Store, con circa mille download in pochi giorni. Inoltre, a breve completeremo anche l'app per Android.

Da neo-imprenditori quali sono i problemi contro cui vi scontrate più spesso?
Il problema principale è quello di costruire un prodotto completo e competitivo con risorse limitate. Ci sono tantissime cose che vorremmo fare ma, come ogni startup, ci sono pochi soldi e poco tempo e a volte bisogna trovare dei compromessi.

Cosa vi anima, vi spinge ad andare avanti nella vostra impresa? Ci sono molti sacrifici da fare?
Il motivo principale per cui siamo qui è la possibilità di costruire qualcosa di nostro. Vedere il tuo lavoro prendere forma è una soddisfazione immensa, che ripaga i sacrifici di tempo ed economici che tutte le startup si trovano ad affrontare. Lavorare anche nei week-end o fino a sera è difficile, ma lo facciamo volentieri.

Come valutate il sostegno di CesenaLab? E' sufficiente?
Senza CesenaLab probabilmente la nostra idea sarebbe rimasta nel cassetto. Il supporto che ci è stato dato in termini di esperienza e organizzazione ci ha permesso di crescere sia da un punto di vista professionale che umano e questa è la cosa più importante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel mondo dell'imprenditoria romagnola: si è spento il re degli arredamenti, Mario Gardini

  • Cerca l'incontro consensuale, ma trova all'improvviso la pretesa di soldi per sesso: denunciato estorsore

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Passato di mamma in figlia, il negozio chiude dopo 59 anni: "Mi dispiace per le mie clienti"

  • Con la mountain bike cade per 30 metri in un canalone: il Soccorso Alpino interviene con l'elicottero

Torna su
CesenaToday è in caricamento