Cucinare coi prodotti tipici: la ristorazione cesenate si arricchisce con un'infornata di 18 esperti

Con il superamento dell’esame finale 18 corsisti hanno ottenuto il Certificato di Specializzazione tecnica superiore

Una infornata di esperti nella cucina dei prodotti tipici. Si è concluso con l’esame finale il corso della durata di 800 ore che Iscom Formazione ha attivato da fine novembre 2017 "Tradizione e wellness nella cucina gourmand", relativo alla specializzazione nazionale "Tecniche di progettazione e realizzazione di processi artigianali e di trasformazione agroalimentare con produzioni tipiche del territorio e della tradizione enogastronomica". Con il superamento dell’esame finale 18 corsisti hanno ottenuto il Certificato di Specializzazione tecnica superiore. Il percorso è stato completamente gratuito poiché co-finanziato da risorse del Fondo Sociale Europeo nell’ambito del progetto Ifts.

“Il corso - spiegano il presidente di Iscom Formazione Pietro Babini e il direttore del centro Giorgio Piastra - ha affrontato tematiche e approfondimenti interessanti per chi vuole fare della ristorazione la propria professione. La figura professionale di riferimento del corso infatti è in grado di progettare e analizzare il processo produttivo e conoscere il mercato, è un professionista che conosce i prodotti tipici del territorio, sa valorizzarli per offrirli secondo diverse tipologie di clientela,sa coniugare la tradizione al wellness alimentare, ossia al mangiare sano attraverso la conoscenza della composizione chimica dei cibi e all’uso di alimenti funzionali".

"Punto di forza dell’attività è stato il coinvolgimento di diversi partner: oltre ad Iscom Formazione sono stati coinvolti infatti Alma Mater Studiorum dell’Università di Bologna, istituto Istruzione superiore Artusi, Gambero Rosso, hotel Tosco-Romagnolo con il suo chef Paolo Teverini eassociazione Cuochi Forlì-Cesena - continuano Babini e Piastra -. Il progetto è stato promosso dalla Wellness Foundation. Destinatari erano giovani e adulti, non occupati o occupati, in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore. Il corso ha previsto 800 ore di formazione totali: aule, laboratori di cucina appositamente attrezzati (scuola di cucina Icook e Gambero Rosso), laboratorio informatico e stage direttamente nelle imprese. Sono state svolte visite guidate presso Wellness Foundation, Centrale del latte di Cesena e Fico Eataly World Bologna. Il corso sta già dando buoni riscontri occupazionali in un settore in fermento come quello della ristorazione".

Potrebbe interessarti

  • Borghi di Romagna: i 4 più belli

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Meduse: verità e falsi miti su come rimediare alle loro punture

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • "Riportata in vita dai medici col mio bimbo in grembo", la storia di Annalisa

  • Scene da panico a Valverde: colpisce un taxi e due auto e prova a scappare, arrestato

  • In tanti in Piazza della Libertà per Scamarcio: "Onorato di essere qui"

Torna su
CesenaToday è in caricamento