Confesercenti: "Bene gli incentivi per le nuove imprese"

Cesare Soldati: "Auspichiamo che i futuri candidati Sindaco confermino questa scelta"

Bene gli incentivi per le nuove imprese. Il presidente della Confesercenti Cesenate, Cesare Soldati, commenta così i dati comunicati dal Comune di Cesena sul numero delle nuove imprese che hanno usufruito dei contributi che ha messo a disposizione dal 2014 in avanti. "Si tratta di numeri interessanti e di un’iniziativa importante ed apprezzabile - esordisce Soldati -. Avere accompagnato 938 imprese in 5 anni è un risultato significativo e concreto, in particolare in un momento di difficoltà per l’avvio di un avventura imprenditoriale. E fa piacere che fra i beneficiari ci siano molti giovani".

"Ci rendiamo perfettamente conto - continua il presidente della Confesercenti Cesenate - che questa iniziativa non è risolutiva di tutti i problemi del commercio in centro storico e delle neo imprese ma il segnale è certamente positivo. La conferma che a breve sarà pubblicato il nuovo bando del Comune di Cesena per l’anno 2019 è accolto dalla nostra Associazione con grande soddisfazione e come sempre ci impegneremo per accompagnare le imprese a poter accedere ai finanziamenti".

"Riteniamo importante - spiega il presidente della Confesercenti Cesenate - anche il progetto di valorizzazione delle aree commerciali periferiche sviluppato in collaborazione con i quartieri. Si tratta di un primo passo, da implementare, che va nella giusta direzione”. “Considerato che ci stiamo avvicinando alla campagna elettorale per le elezioni amministrative auspichiamo che i futuri candidati a sindaco confermino questa scelta che si distingue per sensibilità e concretezza verso chi accoglie la difficile sfida di avviare un’impresa in proprio".

"Pensiamo che gli incentivi previsti in centro storico dovrebbero essere diffusi su tutto il territorio comunale con le medesime modalità e stessi trattamenti per tutti gli operatori. Ci fa piacere, inoltre, che incentivi analoghi siano già presenti anche in altri Comuni. Chiederemo un impegno in tal senso a tutti i candidati del territorio cesenate - conclude -. E chiederemo a tutti i candidati sindaco di Cesena e del territorio di prevedere l’azzeramento del suolo pubblico per i pubblici esercizi, edicole e chioschi che seguendo un apposito corso di formazione si presteranno a diventare infopoint turistici. Queste prassi dovrebbero diventare patrimonio di tutti i Comuni del cesenate. In un periodo in cui si discute di nuovi assetti istituzionali, iniziare a lavorare su tutto il territorio su un tema importante quale il sostegno alle imprese sarebbe un segnale importante della volontà di creare veramente un sistema integrato del nostro territorio".

Potrebbe interessarti

  • 5 trucchi per sopravvivere all'estate senza aria condizionata

  • Aperitivi all'aperto a Cesena: ecco la top 5

  • Sagre di Romagna a giugno: gli appuntamenti più gustosi tra Cesena, Forlì e Ravenna

  • Sciamatura delle api, come affrontarla e chi chiamare

I più letti della settimana

  • Ballottaggio, Enzo Lattuca trionfa a Cesena con il 55,74%. Giovannini si conferma sindaco di Savignano

  • Travolta sulle strisce mentre porta a spasso il cagnolino: inutile la corsa al Bufalini

  • Cesena non cambia, notte di festa per Lattuca: "Una città che guarda al futuro e non al passato"

  • Dopo lo schianto contro una macchina agricola finisce nel fosso: muore all'ospedale

  • Ex assessore cesenate sceglie il Portogallo per vivere in pensione: "Qui meno tasse e meno stress"

  • Ecco il nuovo consiglio comunale, una maggioranza consistente per il neosindaco Enzo Lattuca

Torna su
CesenaToday è in caricamento