Confartigianato Trasporti al Ministero: "Stop alla giungla dei Tir"

Lo chiede Confartigianato Trasporti cesenate, anche attraverso il coinvolgimento del sottosegretario agli Affari europei Sandro Gozi sensibilizzato durante il confronto tenuto con Confartigianato cesenate nella sede di via Alpi sul sostegno alle pmi

"Giro di vite sugli irregolari". Lo chiede Confartigianato Trasporti cesenate, anche attraverso il coinvolgimento del sottosegretario agli Affari europei Sandro Gozi sensibilizzato durante il confronto tenuto con Confartigianato cesenate nella sede di via Alpi sul sostegno alle pmi. “Serve maggior attenzione del Governo al fenomeno dumping prodotto da imprese di autotrasporto provenienti da paesi extra e neo comunitari - rimarca il presidente Valerio Cangini, presente a Roma al Consiglio direttivo di Confartigianato Trasporti -, che sempre più effettuano trasporto di cabotaggio illegale, ed ai fenomeni distorsivi della concorrenza, che imprese di autotrasporto producono con l’assunzione di autisti stranieri tramite distacco transnazionale e somministrazione abusiva, a tutto svantaggio delle imprese di autotrasporto regolari. Questi fenomeni stanno trasferendo  sempre più quote di trasporto su gomma, da imprese italiane a imprese straniere, con inevitabili ripercussioni sulla tenuta delle imprese italiane, ed anche sui profili di sicurezza stradale, dal momento che la stragrande maggioranza di controlli viene ancora effettuato sugli autoveicoli italiani".

“Chiediamo anche al Ministero di istituire la "Settimana del controllo del trasporto di cabotaggio illegale" con l’affidamento alla Polizia Stradale la verifica degli autoveicoli provenienti dall’estero, per stanare le situazioni di concorrenza sleale che penalizzano il nostro autotrasporto, nonché di accelerare il provvedimento con la decontribuzione del lavoro degli autisti italiani che effettuano trasporti internazionali, oggetto di accordo con il Governo, ma non ancora attuato. “Siamo vigili - aggiunge Cangini - sulla legge di bilancio di Governo, che al momento pare confermare le importanti risorse per il settore (250 milioni) e soprattutto gli sconti di accise previsti nel 2017 per il consumo di gasolio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un importante risultato, non scontato in questi anni di difficoltà - prosegue -. Maggiori risorse però vanno destinate ai padroncini monoveicolari ai fini della detrazione dal reddito delle spese documentate già penalizzate negli ultimi due anni da tagli importanti, che potrebbero essere compensati con le risorse stanziate per lo sconto del servizio sanitario nazionale nelle polizze assicurative”.
“ Confartigianato Trasporti cesenate stima infine inaccettabile la previsione di non estendere l’Ape Social, vale a direi il prepensionamento per attività usurante agli autrotrasportatori artigiani, e di prevederla solo per gli autisti dipendenti, come se l’attività usurante non riguardante e consumasse anche i padroncini dell’autotrasporto".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura in A14, un camion si ribalta sul fianco della carreggiata: perde la vita un cavallo

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

  • Paura in autostrada, il camion Hera prende fuoco: l'autista si rifugia nella corsia d'emergenza

  • Rischio temporali tra sabato e domenica, l'allerta meteo della Protezione civile

  • Ancora un incidente, scontro frontale all'incrocio: il centauro finisce all'ospedale

  • Borghese avvistato in riviera, per il suo programma "4 ristoranti" spunta un locale di Cesenatico

Torna su
CesenaToday è in caricamento