Gli artigiani impiantisti cesenati hanno un nuovo presidente: è Ivan Zamagni

Lo affiancano Gian Luca Balestri (Ab Clima di Savignano), Sandro Lazzaretti (Atic Gas di Bellaria Igea Marina) e Alberto Lorenzini Alberto (Nuova Termoidraulica Dm di Cesenatico).

Nella foto il consiglio direttivo degli Impiantisti di Confartigianato Cesena con il presidente Ivan Zamagni e il coordinatore della categoria Paolo Gabelli.

Cresce il settore degli artigiani impiantisti cesenati, con l'ingresso di nuove imprese di giovani, dopo un paio di lustri di crisi del settore edile che si è inevitabilmente ripercossa sull'indotto e sui settori collegati. Ivan Zamagni 42 anni, socio dell’impresa Imea Impianti di Gambettola, è stato eletto presidente di Confartigianato Impianti per il mandato 2019-2022. Lo affiancano Gian Luca Balestri (Ab Clima di Savignano), Sandro Lazzaretti (Atic Gas di Bellaria Igea Marina) e Alberto Lorenzini Alberto (Nuova Termoidraulica Dm di Cesenatico).

Gli impianti elettrici, termici, idraulici diventano sempre più intelligenti e chi si occupa di farli funzionare è al centro di un processo incessante di innovazione professionale. Gli artigiani installatori sono sempre più tecnologici e specializzati per soddisfare le nuove esigenze dei consumatori e anticipare le tendenze di un mercato in profonda evoluzione, tanto è vero che in Confartigianato confederale gli impiantisti sono organizzati addirittura in quattro associazioni di mestiere che rendono ragione del poliedrico mondo degli impiantisti: antennisti-elettronici, bruciatoristi, elettricisti, termoidraulici, a cui si aggiunge il presidio delle tematiche proprie dei mestieri degli ascensoristi, fumisti e frigoristi.

“La nostra filiera – rimarca il presidente Zamagni – si prefigge lo scopo di fornire agli imprenditori opportunità di crescita e di qualificazione, tenendo conto anche del fatto che la modernità della
tecnologia impiantistica stessa ha dei cicli di vita molto brevi, pertanto è fondamentale mantenersi aggiornati sulle norme tecniche di riferimento che accompagnano quotidianamente la messa in opera e la successiva messa in servizio degli impianti, ed è necessario introdurre le nuove tecnologie performanti  al passo con i sempre più stringenti parametri di efficientamento energetico ed abbattimento dei consumi. Fondamentale inoltre l'azione sindacale per la riduzione della forte pressione fiscale e della giungla burocratica, assai penalizzante per il settore degli impiantisti,  unitamente ad azioni che favoriscano lo sviluppo e un ambiente più favorevole al fare impresa".

Potrebbe interessarti

  • 13 utilizzi del bicarbonato di sodio che ancora non conoscete

  • Il "metodo 333" per un guardaroba ordinato e completo di tutto

  • Pesciolini della carta: cosa sono e come liberarsene

  • Aspettare tre ore prima di fare il bagno dopo mangiato: tutta la verità

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in via Dismano: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Dopo la strage di via Dismano un altro dramma stradale: un morto e tre feriti in uno scontro frontale

  • Auto travolge un corridore: è grave. Ferito identificato dopo l'appello sui social

  • E' un'estate di sangue, nuova tragedia: centauro cesenate perde la vita

  • Incidente in un allevamento durante le operazioni pulizia: un morto

  • Salta la fila, urta una bimba e dà del "terrone". Scoppia la lite con ceffone

Torna su
CesenaToday è in caricamento