Cna Cesena Val Savio incontra il sindaco di Sarsina: "Un confronto proficuo"

"Nell’ambito di un confronto sempre sereno e corretto - ha affermato Sandro Siboni, presidente di Cna Cesena Val Savio - abbiamo confermato come prioritari per le aziende del territorio alcuni punti che hanno trovato pieno consenso anche negli amministratori"

La presidenza Cna Cesena Val Savio, ha incontrato il sindaco di Sarsina Enrico Cangini ed il vice Gianluca Suzzi, per fare il punto sulla condivisione degli obiettivi, e sulla loro attuazione, che Cna Cesena Val Savio aveva proposto in sede di campagna elettorale degli allora candidati. "Nell’ambito di un confronto sempre sereno e corretto - ha affermato Sandro Siboni, presidente di Cna Cesena Val Savio - abbiamo confermato come prioritari per le aziende del territorio alcuni punti che hanno trovato pieno consenso anche negli amministratori".

Per quanto concerne il capitolo "bandi e risorse pubbliche", finalizzato ad "individuare forme che facilitino l’accesso alle risorse pubbliche per gli imprenditori locali, premiando la territorialità", verrà attivato un tavolo di confronto fra esperti dell’amministrazione e di Cna. Per quanto concerne la lotta all’abusivismo, "è precisa volontà delle parti individuare forme di repressione efficaci e l’amministrazione si è impegnata a valutare la sottoscrizione dell’accordo con la Direzione regionale Ufficio Entrate".

Sul fronte "incentivi alle imprese", c'è "totale convergenza sulla necessità di appoggiare chi investe e rischia in prima persona sul territorio". Cna ha richiesto, nello specifico, "un’esenzione dalle imposte locali per i primi anni delle neoimprese e l’equiparazione dell’esenzione Imu prima casa, per i locali dove si svolge l’attività". Viene richiesta anche una "semplificazione amministrativa": "la burocrazia rappresenta un limite crescente per le imprese e si trasforma in  peso finanziario che ne frena lo sviluppo. Difficile prevedere interventi a livello di singola Amministrazione e piu’ facile ipotizzare un impegno in sede di Unione, per uniformare regolamenti e normative".

Uno sguardo anche sulle "politiche turistiche condivise". "Le parti - viene spiegato - si faranno portatrici, nei rispettivi ambiti, della necessità di apparire e di presentare il territorio con comunanza di interessi e di obiettivi, a partire dal calendario di eventi a livello di Unione per evitare sovrapposizioni e dispersione di risorse". Capitolo tecnologie: "c'è l'impegno dell’amministrazione di realizzare nel corso del 2019, l’accesso alla fibra per tutte le aziende collocate nelle aree artigianali comunali. Si tratta di un impegno non prorogabile ulteriormente e di un requisito che permette alla imprese di rimanere competitive in un territorio per altri aspetti svantaggiato".

"La presidenza di Cna - conclude Siboni -  esprime piena soddisfazione per la disponibilità espressa dagli amministratori per concretizzare gli impegni assunti. Gli imprenditori hanno necessità di trovare interlocutori politici attenti alle tematiche economiche e pronti ad adottare scelte coraggiose per il sostegno alle imprese. Questa è la traccia da seguire per il futuro".

Potrebbe interessarti

  • Congelare correttamente gli alimenti: buone pratiche per difendere la salute

  • Alla larga dalle mie piante! Come combattere gli insetti dannosi per il giardino

  • Vi perdono o danneggiano il bagaglio in aeroporto? Ecco come chiedere il rimborso

  • Power nap: 20 minuti per ripartire alla carica

I più letti della settimana

  • Auto contro il new jersey per un colpo di sonno: muore un ventenne, gravissimo l'amico

  • Violento schianto nella notte in autostrada: due morti e tre feriti

  • Annullato il concerto di Cristiano De Andrè: "Possibile il rimborso per i residenti"

  • Auto vola fuori strada, anziana portata in ospedale in condizioni disperate

  • "Dalla porcilaia odori nauseanti e danni ai ristoranti", il caso arriva in consiglio comunale

  • "Nell'hotel persone con precedenti, degrado e sporcizia": scattano le sanzioni

Torna su
CesenaToday è in caricamento