Ha vestito per oltre 70 anni Cesena, si abbassa la saracinesca: premio ai "signori del commercio"

"Chiude - ha detto il presidente Patrignani - un altro negozio storico e indennitario di Cesena, di grande eleganza e classe"

Premio meritato al valor commerciale. Lo hanno consegnato il presidente Confcommercio Augusto Patrignani e il direttore Giorgio Piastra al negozio d'abbigliamento Riva in via Zeffirino Re, punto vendita storico del centro di Cesena, che il 31 dicembre abbasserà la saracinesca dopo oltre 70 anni di presenza onorata nel cuore della città. La cerimonia, alla presenza di un gruppo di amici dei titolari, è avvenuta in maniera informale ma non per questo priva di commozione ed è culminata nella consegna di una targa attribuita alla famiglia Riva e ricevuta da Alessandra Bosi e dalla figlia Barbara Riva da parte del presidente Patrignani.

"Chiude - ha detto il presidente Patrignani - un altro negozio storico e indennitario di Cesena, di grande eleganza e classe. Il titolare Costanzo Riva, deceduto cinque anni fa, è stato uno degli uomini di spicco della classe dirigente Confcommercio, è stato membro di giunta e presidente della associazione dei commercianti del centro storico che a metà degli anni Ottanta cominciò ad operare nel settore delle iniziative di intrattenimento. Su quella scia si è innestata tutta la futura azione propulsiva di Confcommercio a favore del centro storico, della periferia e dell’intera città".

"Riva è stato un autentico signore del commercio, e ha interpretato insieme alla moglie il suo ruolo di con dinamismo, apertura alla innovazione, rispetto assoluto del rapporto fiduciario con la clientela - ha proseguito Patrignani -. L’intuizione fu che col gioco di squadra, uscendo dalla logica privatistica della singola bottega, si poteva dare un contributo alla città e, di riflesso, allo sviluppo del  commercio stesso. Costanzo non effettuava i saldi perché li riteneva un venir meno a questo rapporto fiduciario con i clienti e ciò la dice lunga sul legame che aveva instaurato con la clientela. L’opera è stata continuata meritoriamente dalla moglie Alessandra Bosi e dalla figlia Barbara, pure impegnata con successo in una altra professione”.

La storia

La bottega venne aperta nel 1947 da Nello Riva, zio di Costanza e nel 1951 il negozio si spostò al dedicandosi esclusivamente alla vendita di abbigliamento maschile di qualità. Nel 1978 Costanzo Riva, collaboratore dal 1953, ereditò la gestione dallo zio e la moglie Alessandra lo affiancò dal 1981”. “Cinque anni fa - ha aggiunto Patrignani - Confcommercio ha promosso una mostra sulle attività del commercio dei decenni trascorsi, un omaggio ai tanti negozianti che si sono spesi al servizio della città. In questa galleria la dinastia Riva entra di diritto: non c’è città senza commercio, anche nell’era digitale che promuove nuove forme di acquisto dei beni. Ma quella più naturale e insostituibile resta il commercio tradizionale in negozio e Confcommercio è ogni giorno in prima linea per tutelarla e affiancarla nella sfida dell’aggiornamento per essere sempre al passo coi tempi”.

“Per i commercianti in pensione - ha aggiunto il direttore Giorgio Piastra - non si interrompe il rapporto con Confcommercio grazie a 50&Più, che opera a servizio di questa categoria dentro la nostra grande famiglia e quindi la cara signora Alessandra, come tanti altri commercianti a riposo, può beneficiare di questo ambito attivo sui vari fronti, da quello previdenziale e assistenziale alle attività di socializzazione”.

rivatre-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ancora una rapina a Cesenatico: commesse minacciate con una pistola

  • Cronaca

    "Voglio fare male alla mia ex". Chiama la Polizia e si autodenuncia

  • Cronaca

    Comune, Piazza della Libertà e non solo: nel 2018 opere pubbliche per quasi 13 milioni

  • Cronaca

    Lavori sulla rete idrica, Hera: "Possibile acqua torbida in quattro Comuni"

I più letti della settimana

  • Da "Uomini e Donne" al Grande Fratello: folla per Francesco Monte in discoteca a Cesenatico

  • Dramma all'ospedale: appena dimessa si accascia e muore al bar, disposta l'autopsia

  • Il terremoto fa balzare tutti dal letto: forte scossa in Romagna, la paura corre sui social

  • La vacanza in Valle d'Aosta si trasforma in tragedia: precipita per 150 metri, muore snowboarder cesenate

  • Il veterano dei buttafuori: "Da 30 anni in discoteca e mi puntarono anche una pistola.."

  • Una cesenate con un futuro da Miss: "Sogno la corona ma penso anche a studiare.."

Torna su
CesenaToday è in caricamento