Cesenatico, boom di visitatori in barba alla crisi. Più 50%

Cesenatico, in controtendenza rispetto ai dati nazionali estremamente negativi, a Natale ha tenuto. Boom di accessi al sito del Presepe della Marineria

Cesenatico, in controtendenza rispetto ai dati nazionali estremamente negativi, a Natale ha tenuto. Boom di accessi al sito del Presepe della Marineria e sostanziale incremento delle presenze turistiche e delle prenotazioni alberghiere. Si è appena archiviata la ventiseiesima edizione del Presepe della Marineria ed è già tempo di bilanci. Sicuramente la rappresentazione della Natività, allestita sulle antiche barche della sezione galleggiante del Museo della Marineria, costituisce un appuntamento da non perdere per migliaia di visitatori.

Nonostante la crisi economica che sta investendo l’Europa intera, e in modo particolare la nostra penisola, Cesenatico ha dimostrato anche in questa occasione che il Presepe della Marineria, e con esso le tante iniziative collaterali che vengono organizzate durante le festività, rappresenta il fiore all’occhiello della nostra offerta turistica invernale ed assolve appieno al compito che gli è stato assegnato sin dalla prima edizione (1986 n.d.r.), quello cioè di attrarre visitatori in riviera anche fuori dalla stagione balneare.

I dati relativi alle prenotazioni alberghiere forniti da Cesenatico Turismo, che ha la propria centrale operativa negli uffici collocati all’interno del Palazzo del Turismo in Viale Roma, fotografano perfettamente questa tendenza e ci dicono che, rispetto allo scorso anno, si è verificato un aumento degli arrivi e delle presenze pari al  50%. Il trend positivo di Cesenatico, in antitesi rispetto alle statistiche nazionali, è confermato anche dagli accessi al sito web dedicato al Presepe che sono praticamente raddoppiati (4.212 visite contro le 2.118 della scorsa edizione), a testimonianza del fatto che la Natività allestita sulle barche storiche del Museo continua a riscuotere l’interesse di migliaia di persone. Questo significativo incremento degli accessi è stato determinato anche dal prestigioso riconoscimento “Patrimonio d’Italia per la tradizione”, attribuito dal Ministero del Turismo al Presepe della Marineria nel 2011, che ha senz’altro contribuito a promuovere l’immagine di Cesenatico a livello nazionale.

Molti gli apprezzamenti dei turisti anche per il Museo della Marineria e Casa Moretti: dal 4 dicembre 2011 al 9 gennaio 2012 alcune migliaia di ospiti hanno visitato i padiglioni della sezione a terra del museo, l’adiacente Antiquarium Comunale e le mostre “Vele e prore - Il richiamo del mare nell’arte xilografica italiana e romagnola del primo Novecento ” e “Scribo -L’arte della scrittura e la scrittura nell’arte ceramica di Angeliki Drossaki” , mentre la sala convegni del museo, grazie alle tante iniziative ed alle conferenze che sono state organizzate nell’arco delle festività natalizie, ha visto raddoppiare le presenze rispetto all’anno precedente. L’analisi dei dati e delle informazioni raccolte indica chiaramente che Cesenatico, con il Presepe galleggiante ed il Museo della Marineria non solo mantiene inalterata la suggestione e il fascino che esprime durante il Natale, ma, in netto contrasto con la crisi economica che sta attanagliando tutto il paese, vede aumentare sensibilmente il proprio appeal, a conferma che il progetto intrapreso oltre venticinque anni fa fra lo scetticismo generale, si è dimostrato vincente.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenda nel parcheggio del Bufalini, Cesena tra le prime città a sperimentare i tamponi "drive-through"

  • Cesena, Gambettola e Mercato Saraceno: un bollettino nero con altri decessi

  • San Cristoforo piange l'ultima vittima del Coronavirus: "Era socievole e attivo nel volontariato"

  • Cresce il 'focolaio' nella casa di riposo, 15 contagiati. "Guarito un agente della Polizia Locale"

  • Coronavirus, frenata nei contagi nel Cesenate: "solo" 14 in più. Ma c'è un altro decesso

  • Da giorni non si avevano sue notizie, anziano trovato morto nell'appartamento

Torna su
CesenaToday è in caricamento