Cesenatico, riqualificazione dell’area del porto di pesca: arrivano i contributi

E' previsto il consolidamento strutturale delle banchine frangiflutto e l’adeguamento dei sottoservizi presenti

Aperto il secondo bando finanziato dal Feamp, il Fondo europeo per gli affari marittimi e per la pesca, per realizzare infrastrutture più moderne ed efficienti e aumentare la competitività delle piccole e medie imprese del settore. La misura è indirizzata ai Comuni costieri della regione per mettere in campo gli investimenti necessari a migliorare le strutture dei porti e delle sale per la vendita all’asta del pesce, oltre a interventi per la corretta raccolta di scarti e rifiuti marini andando nella direzione di una pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, più efficiente e innovativa.

A Cesenatico i contributi riguardano i lavori di riqualificazione funzionale dell’area del porto di pesca con l’ammodernamento delle banchine (innalzamento e allargamento). Inoltre, è previsto il consolidamento strutturale delle banchine frangiflutto e l’adeguamento dei sottoservizi presenti (raccolta acque piovane, condotte linee acquedotto ed elettrica) con conseguente rifacimento della pavimentazione.

"Con questo bando vogliamo continuare a sostenere interventi strategici per la pesca e la trasformazione dei prodotti, una risorsa essenziale per i territori costieri e per tutta la regione - spiega l’assessore all’Agricoltura, caccia e pesca, Simona Caselli -. Proprio per questo abbiamo chiesto e ottenuto una rimodulazione delle risorse che ci ha permesso di passare da poco più di 3 milioni a circa 9 milioni, un’assegnazione quasi tre volte superiore a quella iniziale. Finora, per interventi su porti e aste, sono già stati concessi complessivamente oltre 3,6 milioni di euro ai Comuni costieri, 1,5 milioni ai progetti proposti dal Flag - i gruppi di azione costiera formati da diverse realtà locali della costa - e circa 145 mila euro a privati. Si tratta di un’importante opportunità-chiude l’assessore- per costruire una nuova stagione di sviluppo per questo settore che potrà contare su strutture più moderne e più sicure”.  

Cosa prevede il bando

Le risorse a carico del bilancio regionale sono per il 50% di provenienza comunitaria (circa 2,5 milioni), per il 35% statali sul Fondo di rotazione (più di un milione e 750mila euro) e per il restante 15% (oltre 750mila euro) della Regione. Tra le spese ammissibili rientrano ad esempio, gli interventi di ristrutturazione e ampliamento delle banchine dei porti;  la realizzazione di impianti di rifornimento carburante, ghiaccio, acqua o energia elettrica per gli operatori; l’acquisto di macchinari ed attrezzature per la gestione informatizzata delle attività di pesca, interventi di dragaggio; analisi e valutazione per prevenire rischi per i pescatori; spese generali collegate alla realizzazione dell’intervento  fino ad un massimo del 12% del totale delle altre spese ammesse. Il contributo, in conto capitale, potrà coprire fino al 100% delle spese per interventi, da un minimo di 460mila euro ad un massimo di 1,2 milioni. Il termine per la presentazione delle domande di contributo e della necessaria documentazione è fissato al prossimo 30 maggio. On line tutte le informazioni e la documentazione e moduli.

Cos’è il Feamp

Il Fondo 2014-2020 è nato per favorire la competitività delle imprese del comparto e lo sviluppo, l’occupazione e il miglioramento dell’ambiente costiero. In questa programmazione la Regione può contare complessivamente su quasi 40 milioni di euro, circa 24,5 milioni in più rispetto al precedente programma. Le quattro priorità a gestione regionale riguardano lo sviluppo sostenibile della pesca, che ha a disposizione circa 14,9 milioni di euro; lo sviluppo sostenibile dell’acquacoltura con risorse pari circa a 11,4 milioni di euro; l’occupazione e lo sviluppo territoriale con oltre 5,3 milioni euro; la commercializzazione e la trasformazione dei prodotti della pesca con oltre 5,9 milioni di euro. Infine, per l’assistenza tecnica a supporto degli interventi sono previste risorse pari a circa 1,9 milioni di euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tra un anno il nuovo studentato, "Campus come pochi in Italia. Parcheggi? Un finto problema"

  • Cronaca

    San Valentino e Carnevale, il bilancio della Guardia di Finanza: fioccano i sequestri di articoli

  • Cronaca

    Il più vecchio kebab di Cesena fa carriera: "Aperti due locali, clientela al 90% italiana"

  • Politica

    Elezioni, il Pd candida 24 consiglieri comunali: tanti esponenti della "società civile" scendono in campo

I più letti della settimana

  • Colpito da un malore fatale esce di strada con l'auto: muore 62enne

  • Dietro il "porta a porta" c'era una vendita piramidale con ricatti ai venditori e truffe ai clienti

  • Falciato da un'auto mentre attraversa la strada sul ponte, muore un anziano

  • "Pronto Alice Pignatti? Lei non è in regola coi vaccini": gaffe del Comune con la mamma-simbolo

  • Hanno il pallino del commercio: fanno rinascere l'ex Matrix, ma non sarà un bar

  • Il finto tecnico del gas simula un cantiere e raggira tutte le persone in strada: truffata un'anziana

Torna su
CesenaToday è in caricamento