Centro storico, i negozianti: "Rivitalizzare piazza del Popolo"

Quali sono prioritariamente le piazze del centro storico da rivitalizzare attraverso interventi di varia natura? L'Osservatorio Confcommercio cesenate ha rivolto questo quesito a un campione di 40 attività commerciali

Redazione 28 luglio 2012

Quali sono prioritariamente le piazze del centro storico da rivitalizzare attraverso interventi di varia natura? L'Osservatorio Confcommercio cesenate ha rivolto questo quesito a un campione di 40 attività commerciali che operano dentro le mura e la classifica finale in ordine decrescente mette in fila: piazza del Popolo, piazza Almerici, piazzetta Guidazzi e piazza Aguselli.

E' solo apparentemente una sorpresa, in realtà molto 'annunciata', la mancanza di piazza della Libertà tra le priorità. “È stata citata da alcuni commercianti che però hanno chiesto un intervento di recupero che preveda il parcheggio interrato - spiega il direttore Confcommercio Giorgio Piastra - intervento scartato dal'amministrazione comunale. Per la totalità degli intervistati piazza della libertà pedonalizzata determinerà la blindatura dell'accesso al centro con la perdita del punto di approdo e di sosta più strategico e ricercato”.

“In piazza del Popolo i commercianti chiedono interventi per renderla più viva e fruibile – rimarca il presidente Confcommercio Corrado Augusto Patrignani - come lo era prima del recupero filologico e la pavimentazione in selci di fiume appunti del 1984; in piazzetta Guidazzi atrio esterno del Bonci i negozianti suggeriscono l'intensificazione di eventi e manifestazioni, mentre in piazza Aguselli, ora occupata dalle strutture che ospitano i banchi del mercato coperto, l'apertura del nuovo Foro dovrà significare il ripristino del parcheggio. In piazza Almerici i commercianti sono favorevoli al progetto di unificazione con le piazzette Fabbri e Bufalini per creare un unicum caratterizzato anche per eventi culturali che funga da degno contesto per  Biblioteca Malatestiana, ma valorizzando nel contempo anche le attività commerciali della galleria Almerici e delle piazze interessate che costituiscono un elemento storicamente di forte attrattività”.

“Questi segnali sono importanti per un'amministrazione che voglia essere ricettiva _ rimarca il presidente Patrgnani _ e che creda veramente nel confronto, senza esibirlo come foglia di fico, per indorare scelte già compiute. In questo senso la proposta della coordinatrice di Zona A Emanuela Drudi di fare decollare la cabina di regia creata a gennaio per la governance del centro storico, e ancora in fase di start up, trova Confcommercio pienamente d'accordo. Quell'organismo deve aver facoltà di incidere dibattendo insieme all'amministrazione le scelte e le politiche per rilanciare il centro, senza essere semplicemente il braccio che esegue ciò che la mente dell'amministrazione dispone. Gli interventi di riqualificazione delle piazze e tutte le scelte amministrative che riguardano il centro, per dare un senso e un ruolo vero alla cabina di regia, debbono essere discusse e condivise”.
 

Annuncio promozionale

Giorgio Piastra
centro storico

Commenti