Caro rifiuti, Confcommercio al fianco delle imprese con lo sportello Tari

“Il tema dell’efficienza del servizio di gestione rifiuti, insieme alla relativa tassazione costituisce da tempo oggetto di particolare attenzione per il mondo delle imprese del cesenate"

“Il tema dell’efficienza del servizio di gestione rifiuti, insieme alla relativa tassazione costituisce da tempo oggetto di particolare attenzione per il mondo delle imprese del cesenate - rimarca il direttore Giorgio Piastra - . Nello specifico Confcommercio Cesena da anni è impegnata in un’azione di tutela delle imprese e di richiesta agli enti decisori di definire tariffe puntuali che rispecchino e rispettino l’entità dei rifiuti effettivamente erogati e smalti. Tra i vari tributi, la tassa sulla gestione dei rifiuti è quella che ha registrato i maggiori aumenti che nell'ultimo quinquennio. Gli aumenti si sono riflessi in livelli tariffari ingiustificati e a tratti disomogenei fra territori. Numerosi sono i casi ove la spesa per la gestione dei rifiuti, per la stessa tipologia di servizio, manifesta scostamenti enormi anche tra Comuni limitrofi nel comprensorio cesenate. La nostra richiesta è quella di giungere ad una tariffa puntuale corrispettiva al reale peso dei rifiuti prodotti”.

"Un altro problema molto avvertito dalle imprese - aggiunge Piastra - è l’attribuzione di tariffe bollette non suffragate da veridicità rispetto ai dati delle metrature e degli altri coefficienti che determinano l’ammontare delle tariffa-. Per cercare di porre un freno a disagi e incongruenze, Confcommercio Cesenate ha dunque istituito da tempo lo sportello Tari, rendendosi disponibile con la propria struttura a realizzare su richiesta degli associati una prima verifica della superficie soggetta a tassazione, propedeutica ad una eventuale successiva operazione di revisione di superficie tassabile. Alto è il gradimento dei nostri associati".

“A livello territoriale - aggiunge il direttore Confcommercio cesenate Giorgio Piastra - stiamo recependo il nuovo Osservatorio sulle tasse locali di Confcommercio, uno strumento di monitoraggio alla luce del quale negli ultimi sette anni la tassa sui rifiuti per cittadini e imprese è cresciuta di oltre il 70%. Si tratta di uno strumento permanente on line su www.osservatoriotasselocali.it, dedicato alla raccolta e all'analisi di dati e informazioni sull'intero territorio relative alla Tari pagata da cittadini e imprese del terziario. In particolare per le imprese del terziario, si fanno sempre più evidenti distorsioni e divari di costo tra medesime categorie economiche a parità di condizioni e nella stessa provincia e territorio. Dal quadro che emerge appare sempre più urgente una profonda revisione dell'intero sistema che rispetti il principio europeo ‘chi inquina paga' e tenga conto delle specificità di determinate attività economiche delle imprese del terziario al fine di prevedere esenzioni o agevolazioni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in avanzata decomposizione ritrovato in una scarpata stradale

  • Vaga seminuda per strada in stato confusionale, la Polizia Locale risolve il 'mistero'

  • Rientra a casa e trova il rapinatore col coltello: "Io e te andiamo a prelevare". Lo salva il vigilante

  • Soccorso in stato di delirio, era in ospedale con la cocaina sotto la lingua: denunciato spacciatore

  • La 17enne cesenate Alessandra Rumieri è la nuova "Miss Mondo Rally"

  • S'intasca 150 euro per la rottamazione di una vecchia aspirapolvere: rappresentante nei guai per truffa

Torna su
CesenaToday è in caricamento