Bilancio Ausl, continua il piano di rientro. Deficit di 5 milioni

Mercoledì mattina si è riunita al Palazzo Comunale di Cesena, la Conferenza Territoriale Socio-Sanitaria presieduta dal Sindaco di Cesena Paolo Lucchi

Mercoledì mattina si è riunita al Palazzo Comunale di Cesena, la Conferenza Territoriale Socio-Sanitaria presieduta dal Sindaco di Cesena Paolo Lucchi e composta dai 15 Comuni del comprensorio dell’Azienda Usl di Cesena, oltre che dall’amministrazione della Provincia di Forlì- Cesena. Ai Sindaci e agli Assessori presenti sono state illustrate le risultanze dell’esercizio 2011 dell’Azienda Usl di Cesena, in vista della deliberazione definitiva della Conferenza prevista l’11 giugno prossimo.

Dai documenti contabili il bilancio rispetta la condizione di equilibrio economico finanziario, così come definita a livello nazionale. Infatti, il risultato d’esercizio è pari a - 5.260.814 euro, ed è inferiore al valore degli ammortamenti per investimenti realizzati prima del 2010, che ammonta a 6.178.755 euro e che rappresenta l’obiettivo economico assegnato dalla Regione all’Azienda USL di Cesena. Il bilancio è redatto secondo i principi contabili di trasparenza e prudenza e il Collegio Sindacale, in questi giorni, sta valutando la qualità delle scritture contabili e la conformità dei criteri di valutazione del patrimonio a quelli previsti dalle disposizioni del codice civile e da altre disposizioni normative.

“Il risultato in linea con le previsioni – afferma il direttore dell’Azienda Usl Maria Basenghi -  dà atto di come  le azioni di rientro previste e attuate,  per il secondo anno consecutivo, abbiano portato alle ricadute economiche positive attese”. In particolare Maria Basenghi esprime un apprezzamento per l’impegno dell’azienda tutta, che ha saputo governare nell’ottica del rigore e dell’appropriatezza, consolidando un percorso di recupero di efficienza già avviato da tempo. Manifesta tuttavia preoccupazione sul futuro, per la costante riduzione delle risorse a disposizione delle aziende sanitarie derivanti dalle politiche di governo e dalla congiuntura economica nazionale.

“Condivido le preoccupazioni del Direttore generale – afferma il Sindaco Paolo Lucchi, Presidente della Conferenza – in quanto la “spending review” in Sanità è iniziata ormai da tempo, certamente   sarà compito della Conferenza dei Sindaci continuare in questa azione di verifica continua sulla trasparenza dei conti per l’equilibrio di bilancio dell’Azienda sanitaria  ma  allo stesso tempo operare scelte condivise e responsabili per assicurare, nel rispetto del diritto alla salute, la salvaguardia dei servizi socio sanitari, anche attraverso un dialogo proficuo e costante con i cittadini”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Scuole aperte o chiuse? "Ritorno progressivo alla normalità". Decisione dopo l'incontro coi sindaci

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

Torna su
CesenaToday è in caricamento